Verdi e liste civiche eco-sociali restano garanti per la pluralitá democratica della provincia

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Danke Grazie Cecilia

Verdi e liste civiche eco-sociali in Alto Adige/Südtirol tengono e restano garanti per la pluralitá democratica della provincia.

Il risultato sensazionale a Merano e la conquista di alcuni comuni da parte delle liste civiche sono motivo di grande soddisfazione.

Siamo soddisfatti del risultato della tornata elettorale appena conclusa. Nei comuni dove si sono presentate liste verdi siamo riusciti a mantenere il risultato del 2010. A Merano è grande la soddisfazione per il fantastico risultato di Paul Rösch sostenuto dalla lista verde. Al ballottaggio sarà ancora tutto da vedere.

A Bolzano, la candidata sindaca Cecilia Stefanelli con il 10,5% è riuscita a calamitare i voti degli eco-sociali, il cui elettorato, evidentemente, non era più in sintonia con la strada imboccata da Luigi Spagnolli. Il 5,1% della lista verde a Bolzano è segno di stabilità nel capoluogo, dato che Projekt Bozen si è sganciato restando nella coalizione di governo.
Preoccupa invece la deriva verso la destra estrema: Lega, Lista Benussi, Unitalia e Casa Pound raggiungono praticamente il 20% e a questi si aggiungono gli altri partiti di destra come Fratelli d’Italia, Forza Italia e Alto Adige nel Cuore. Si vedrà se l’alleanza PD-SVP con il centro-destra sará la causa dell’ingovernabilità della città.

A Laives il risultato è tale e quale a quello del 2010. A Renon la nuova e giovane lista verde è riuscita a raggiungere un bel 7,8%.

Non siamo molto soddisfatti del risultato della lista civica verde a Bressanone, dove la partecipazione al governo e la lista parallela Demos, nonostante l’indiscusso ottimo lavoro svolto dall’assessora Elda Letrari, hanno influenzato negativamente il risultato. A Varna la lista civica verde ha mantenuto i due posti in consiglio.

Importanti sono anche i notevoli successi raggiunti in provincia da nuove e meno nuove liste civiche. Siamo inoltre contenti del cambio di sindaco a San Candido (brava Rosmarie Burgmann!), a Prato allo Stelvio e del risultato di Vipiteno e Malles. Tutto ciò, insieme al fatto che a Bolzano siamo rappresentati in tutti i quartieri significa che anche per i prossimi 5 anni il pensiero eco-sociale potrà esprimere la propria voce chiaro e forte, sia nelle città che nei comuni più piccoli.

Per questo ringraziamo tutte le elettrici e gli elettori, i candidati e le candidate e tutte/i coloro che hanno contribuito a questo bel risultato.

Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor
Co-portavoce provinciali Verdi Grüne Vërc

Bolzano, 11.05.2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]
La legge sul fine vita

La legge sul fine vita

Serata-Info-Abend Bolzano-Bozen, Sala Comune/Gemeindesaal, Vicolo Gumer Gasse La legge sul fine vita Die Patientenverfügung con/mit On. DELIA MURER e/und MINA WELBY On. DELIA MURER, deputata "Articolo1-MDP", è prima-firmataria della legge[...]
Osservatore elettorale in Turchia.

Osservatore elettorale in Turchia.

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché a[...]
Sguardi 2016

Sguardi 2016

Per il Gruppo Verde si è concluso ormai un altro anno intenso. Ancora una volta possiamo guardarci indietro soddisfatti e fare un bilancio delle attività svolte nel 2016. Ci siamo impegnate e impegnati su tutti i fronti caldi dell’attualità provin[...]
Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Ben dieci importanti emendamenti dei Verdi approvati dal Consiglio provinciale (cui se ne aggiungono altri due già approvati in commissione). La riforma resta problematica, ma qualche passo avanti è stato fatto, tramite il reciproco ascolto tra maggi[...]
Maestri cercasi

Maestri cercasi

Consenso sulla proposta "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri" Il Consiglio provinciale oggi ha discusso le nostre proposte per incentivare la presenza maschile nelle scuole materne e nelle scuole elementari. Il dibattito ha dimostrato che s[...]
Sanità, una riforma malriuscita.

Sanità, una riforma malriuscita.

Le proposte del gruppo Verde per garantire il diritto alla salute a cittadine e cittadini Non è la „grande riforma“ che era stata promessa. Restano due diverse leggi a regolare il settore. Manca qualsiasi piano finanziario. L'auspicato coordinam[...]