Funivia del Renon: alla fine la Provincia spenderà di più in affitti?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

RiccardoINTERROGAZIONE

Funivia del Renon: Un carosello di uffici alla fine del quale la Provincia spenderà di più in affitti?

La Provincia da tempo promette una riduzione degli affitti a suo carico per edifici che ospitano uffici pubblici. Si tratta di verificare se le decisioni concrete sono coerenti con questo obbiettivo proclamato.

Uno dei più importanti “caroselli di uffici” in corso riguarda il nuovo edificio per uffici “Ribo Center” presso la funivia del Renon, di proprietà della società Ribo Skyline srl (Leitner Spa + Seeste Bau Spa), di cui la Provincia ha preso in affitto circa 1030 mq.

Ciò ha dato il via al seguente “carosello” di uffici:

  1. Trasferimento presso il “Ribo Center” dell’Agenzia per la Mobilità e di tutti i servizi di sportello della Ripartizione Mobilità, finora ospitati (gratuitamente) presso l’Edificio Provinciale 3 in piazza Magnago. Maggiore affitto annuo a carico della provincia: 158.400 € + IVA (13200 € + IVA mensili x 12).
  2. Trasferimento negli spazi lasciati vuoti presso l’Edificio Provinciale 3 di:
  • Assessorato al Bilancio dell’assessore Bizzo, finora ospitato presso il Palazzo di piazza Università di proprietà della Regione. Per questo palazzo la Provincia pagava alla Regione fino all’ottobre 2012 la cifra simbolica di 100 (cento) € all’anno; dal novembre 2012 l’affitto è stato portato a 26.000 €/anno. Che la Regione abbia improvvisamente aumentato di ben 260 volte l’affitto a carico della “sorella” Provincia è difficilmente spiegabile, a meno che la Provincia non si fosse impegnata a lasciare libero l’edificio entro fine ottobre 2012, la Regione lo avesse già promesso in affitto all’Università per quella cifra, avesse anche contato su questo introito e poi, visto che la Provincia ha tardato a trasferirsi, la Regione abbia preteso dalla Provincia quello che le avrebbe dato l’Università. La causa dei ritardi del trasferimento della Provincia sta nel ritardo con cui l’edificio presso la funivia del Renon è diventato disponibile, ritardo causato a sua volta dai noti problemi che si sono presentati nel complesso edilizio della funivia stessa. Dunque, nel bilancio i 26.000 € che la Provincia non pagherà più potrebbero anche apparire- semmai – come un transitorio costo aggiuntivo che la Provincia, per colpa del ritardato trasloco della Mobilità alla funivia, ha dovuto pagare. Sarebbe dunque non un risparmio ma un aggravio e dunque rappresenterebbe perfino una “cifra in rosso” nel conto sui costi e i benefici del “carosello degli uffici”. E’ significativo che, rispondendo alla nostra interrogazione 3550/13 sugli affitti in meno e in più, l’assessore Mussner non cita questi 26.000 € che la Provincia paga alla Regione tra quelli “risparmiati”.
  • Le sedi dei sindacati dei lavoratori provinciali per cui attualmente la Provincia paga un affitto di 56.585 € all’anno. E questo è un risparmio effettivo.

Tutto ciò considerato, a seconda di come si considera l’affitto di piazza Università, sono possibili tre tipi di calcoli costi-benefici sul “carosello” di uffici provinciali che ha per “motore” il “Ribo Center”:

1° CALCOLO COSTI-BENEFICI

(considerando l’affitto pagato alla Regione per piazza Università come un costo aggiuntivo dovuto al mancato trasloco):

Affitto in più al Ribo Center: 158.400 €

Affitto in più alla Regione per ritardi nel trasferimento dal Palazzo di piazza Università: 26.000 €

Affitto risparmiato per uffici sindacali: 56.585 €

RISULTATO: 127.815 € DI SPESE AGGIUNTIVE D’AFFITTO

2° CALCOLO COSTI-BENEFICI

(non considerando l’affitto pagato alla Regione per piazza Università né in positivo né in negativo, coma fa Mussner nella risposta alla nostra interrogazione 3550/13):

Affitto in più al Ribo Center: 158.400 €

Affitto risparmiato per uffici sindacali: 56.585 €

RISULTATO: 101.815 € DI SPESE AGGIUNTIVE D’ AFFITTO

3° CALCOLO COSTI-BENEFICI

(considerando “generosamente” l’affitto pagato alla Regione per piazza Università come un risparmio – cosa che non fa neppure Mussner):

Affitto in più al Ribo Center: 158.400 €

Affitto risparmiato in piazza Università: 26.000 €

Affitto risparmiato per uffici sindacali: 56.585 €

RISULTATO: 75.815 € DI SPESE AGGIUNTIVE D’ AFFITTO

VALUTAZIONE DI SINTESI

  1. Il carosello degli uffici provinciali che ha il Ribo Center come perno intorno a cui ruota l’operazione NON porta per la Provincia a un risparmio, ma a un aumento delle spese di affitto annuali.
  2. A seconda dei criteri con cui si giudica la vicenda di piazza Università, questa maggiore spesa in affitti risulta, rispettivamente:
  • Di 127.815 € nell’ipotesi peggiore;
  • Di 101.815 € nell’ipotesi intermedia (la più realistica, anche perché avvalorata dalla risposta di Mussner);
  • Di 75.815 € nell’ipotesi più favorevole per la Provincia.

Si chiede:

  1. Quale dei tre calcoli costi-benefici illustrati in premessa è quello che la Provincia ritiene esatto?
  2. Se la Provincia non condivide nessuno di questi tre calcoli, qual è il calcolo che fa la Provincia sul bilancio-affitti del “carosello degli uffici provinciali” citato, che ha come perno il trasferimento della Mobilità al “Ribo Center”?
  3. In particolare, come considera la Provincia l’affitto che dal novembre 2012 paga alla Regione per il palazzo di piazza Università?
  4. Se il calcolo costi-benefici del suddetto “carosello” porta comunque a un aumento del costo degli affitti a carico della Provincia, in che relazione sta tutta l’operazione con l’asserito obbiettivo di ridurre il peso degli affitti a carico della Provincia?

Consigliere provinciale

Riccardo Dello Sbarba

Bolzano, 7.8.2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]
Convegno internazionale a Merano

Convegno internazionale a Merano

#greeningtourism – limiti e opportunità dello sviluppo turistico in Europa e sull’Arco alpino All Inclusive? Con questa domanda i Verdi del Sudtirolo hanno accolto una platea internazionale per analizzare il conflitto, ma anche le possibili simbio[...]
Ennesima omnibus

Ennesima omnibus

Meno diritti per le persone immigrate e meno garanzie sugli OGM per consumatori e consumatrici. La legge omnibus (LGE Nr. 125/17) è l’ennesimo esempio di come non si fa legislazione. Un anno fa, in occasione della omnibus precedente, il Gruppo Ver[...]
La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

Una piramide d’oro con la base d’argilla Dopo il dibattito in Commissione legislativa, giovedì 29 giugno la legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale approda in Consiglio provinciale. Le nostre valutazioni iniziali resta[...]
Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

All Inclusive? Nature and tourism between conflict and symbiosis – Questo è il titolo della conferenza internazionale organizzata dai Verdi sudtirolesi in collaborazione con i Verdi europei il prossimo fine settimana a Merano. Venerdì 23 giugno si[...]