Assessorato al bilancio in piazza Università: La Regione aumenta di 260 volte l’affitto alla Provincia. Perché?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

universitaet-bozen_ATCome noto, l’Assessore al Bilancio e il relativo dipartimento, si trasferiranno nella parte rimasta vuota del Palazzo provinciale 3 A di piazza Magnago (gli uffici mobilità sono andati alla funivia del Renon) liberando l’attuale sede di piazza Università nr. 3 a Bolzano, di proprietà della Regione e che verrà passata alla Libera Universirtà.

In risposta alla nostra interrogazione 2950/12, nel novembre 2012 l’assessore Mussner ci ha comunicato che per gli uffici dell’assessore Bizzo la Provincia pagava alla Regione la cifra (simbolica) di € 100 all’anno.

In una ulteriore risposta del luglio 2013 a una nostra successiva interrogazione nr. 3550/13 lo stesso Merssner ci comunica ora che per il medesimo edificio di piazza Università “viene versato dal novembre 2012 un affitto di 26.000 euro l’anno”.

Insomma, nel novembre 2012 la Regione avrebbe aumentato di 260 volte l’affitto a carico della Provincia. Dal novembre 2012 ad oggi, agosto 2013, la Provincia invece di pagare 83 euro di affitto, ha pagato 22.600 euro! E così via, fino a quando l’assessorato Bizzo non si trasferirà.

Per quale motivo la Regione ha deciso questo vertiginoso aumento dell’affitto?

La circostanza richiede una spiegazione.

Si chiede:

  1. conferma l’assessore che, per il suddetto edificio di p.zza Università, fino all’ottobre 2012 la Provincia ha pagato alla Regione l’affitto di euro 100 all’anno?
  2. conferma l’assessore che, per lo stesso edificio, dal novembre 2012 la Regione ha portato l’affitto a euro 26.000 all’anno?
  3. quali sono i motivi di questo aumento dell’affitto?
  4. 4. la Provincia si era forse impegnata a liberare l’edificio di piazza università entro una certa data, in modo che fosse trasferito in affitto all’Università, e poi, dato che non ha rispettato l’impegno, la Regione ha fatto scattare l’aumento?
  5. quando è previsto il trasferimento dell’assessorato Bizzo nell’edificio provinciale 3/a, ex mobilità?
  6. da quando l’Università si trasferirà nell’edificio ex-Bizzo? Nei tempi di trasferimento dell’Università c’erano previsioni iniziali che poi hanno dovuto essere modificate visto che la Provincia non aveva ancora liberato l’edificio?
  7. Quanto pagherà di affitto l’Università per lo stesso edificio di piazza Università?
  8. 8. Se l’aumento di affitto dovesse essere dipeso dal fatto che la Provincia non ha liberato entro i tempi concordati l’edificio di piazza università, e se questo ritardo a sua volta fosse causato dal ritardo con cui gli uffici della mobilità sono stati trasferiti alla funivia del Renon, a causa dei noti problemi presentati dagli spazi presso la funivia, non si configurerebbe per la Provincia un danno erariale dovuto a questa catena di ritardi?
  9. In riferimento alla domanda nr. 6, la Provincia intende rifarsi su qualcuno per l’affitto in più pagato alla Regione dal novembre 2012 ad oggi?

Consigliere provinciale

Riccardo Dello Sbarba

Bolzano, 7.8.2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]