HomeElezioni Europee 2024

La nostra casa Europa

L’Europa è il nostro progetto di pace. Con l’UE abbiamo creato una comunità aperta e unita nella diversità. Oggi l’Europa è più fragile di quanto pensavamo. La guerra fa paura, così come i populismi e l’impoverimento di molte persone.

L’Europa è il punto da cui partire per prendere le necessarie soluzioni. Crisi dall’entità del cambio climatico o della crisi migratoria possono essere affrontate solo a livello sovranazionale.

L’Europa ha bisogno di persone serie che rafforzino il senso di appartenenza e i diritti delle persone.

Prendiamoci cura della nostra Europa.

Europa: il nostro futuro

Non rimandiamo i problemi alla prossima generazione.

Per combattere la crisi del costo della vita e la disuguaglianza economica, proteggendo al contempo il clima e ripristinando la natura, occorrono investimenti. Per questo proponiamo un grande piano di investimenti per l’Europa: il Green and Social Deal.

Costruiremo nuove infrastrutture verdi e finanzieremo servizi pubblici di qualità. Questa opportunità economica creerà nuovi posti di lavoro e aziende.

Tutto ciò che proponiamo abbina il miglioramento della vita alla protezione del clima e dell’ambiente.

Vogliamo che l’inquinamento atmosferico e gli inutili sussidi ai combustibili fossili appartengano al passato. I paradisi fiscali per pochi non devono aver posto né in Europa né altrove.

Ci batteremo per avere alloggi a prezzi accessibili, energia rinnovabile e cibo sano per tutti.

Proteggeremo un clima stabile e una natura ripristinata.

Il Green and Social Deal è il nostro piano per un’Europa più verde e più sana, dove la vita è sicura, prospera e piena di opportunità.

Un’Europa più Verde comporta:

* Collegamenti ferroviari capillari ed economici e investimenti nella mobilità sostenibile
* Una politica agricola comune per sostenere i piccoli agricoltori
* Protezione del clima e maggiore giustizia sociale, due facce della stessa medaglia
* Il diritto fondamentale a degli alloggi a prezzi accessibili
* Democrazia, diritti civili e pace.

A più voci per l’Europa

L’Alto Adige merita di essere rappresentato a più voci nel Parlamento europeo. C’è la storica opportunità di mandare a Strasburgo e Bruxelles una politica amata, esperta e coraggiosa.

La nostra candidata

Brigitte Foppa, *1968, di Montagna, residente a Bolzano, due figli.

Proviene da una famiglia di imprenditori e ha lavorato sin da bambina nell’albergo di famiglia. Ha iniziato presto ad assumersi le proprie responsabilità e ha svolto spesso numerose attività contemporaneamente. Oltre al lavoro nell’attività di famiglia ha insegnato alle scuole medie e superiori, e studiato germanistica, ispanistica e scandinavistica a Milano e Trento. Il suo tema di ricerca, la letteratura nazista e sulle opzioni in Alto Adige, lo coltiva ancora oggi. Ha lavorato inoltre come traduttrice e correttrice freelance e nella formazione per adulti in Provincia. È stata co-portavoce provinciale dei Verdi per dieci anni. Per tre anni è stata consigliera comunale e presidente della commissione mobilità a Bolzano. Nel 2013 è stata eletta in Consiglio provinciale e dal 2018 è capogruppo dei Verdi. I suoi temi: ambiente, donne, politiche sociali e abitative, mobilità, democrazia.

Brigitte Foppa LTW2023

“In tutta la mia vita ho scelto ogni singola candidatura – ce ne sono state poche – con estrema attenzione. Non mi candiderei mai per una carica che non mi entusiasma del tutto.

Non mi candiderei mai senza voler vincere.

E spesso ho vinto. Voglio fare lo stesso questa volta.

Mi candido per il Parlamento europeo.

È una delle frasi più importanti della mia vita.

La cosa più importante per me è sempre stato rappresentare le persone. Per farlo servono coraggio, perseveranza e intelligenza strategica.

Il mio principio fondamentale è il rispetto. È così che intendo rappresentare l´Alto Adige/Südtirol al Parlamento europeo.”