Visita Verde dall’Europa

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Il parlamentare europeo Reinhard Bütikofer in ferie in Sudtirolo.

DSC_0374-ÜBERARBEITETIn estate l’Alto Adige/Südtirol è una meta amata da rappresentanti politici di spicco di varia appartenenza. Dopo Merkel, Napolitano & co, in questi giorni ha fatto tappa nella nostra provincia anche un noto politico Verde: Reinhard Bütikofer, co-presidente del Partito Verde europeo e membro del Parlamento Europeo. Dal Parlamento del Land Baden-Württemberg, attraverso il Parlamento federale tedesco, fino alla elezione al Parlamento europeo nel 2014 Bütokofer ha alle spalle una lunga carriera politica i cui inizi risalgono al 1988.

Poco prima della riapertura dei lavori nel Parlamento europeo, Bütikofer si è preso ancora un po’ di tempo per una breve vacanza in Sudtirolo. Nel corso di una piacevole cena in compagnia della signora Renée Krebs e di alcune/i rappresentanti dei Verdi sudtirolesi ha avuto modo di raccontare gli alti e bassi della sua lunga carriera politica. Al centro della conversazione ha tenuto banco la situazione politica europea: Bütikofer ha insistito nella descrizione del ruolo dei Verdi come forza politica che sin dall’inizio ha portato avanti il pensiero di integrazione europea come linea guida per le politiche ambientali, sociali ed economiche.

Il politico europeo ha mostrato però anche interesse nei confronti della politica sudtirolese, a partire dalla questione dei profughi e dalla situazione di Merano di cui hanno portato testimonianza il sindaco Paul Rösch e il Consigliere comunale Toni Ladurner.

I Verdi Altoatesini da qualche tempo stanno portando avanti l’istanza di adesione al Partito dei Verdi europei ed è proprio nel corso di un incontro dei Verdi europei a Utrecht che Brigitte Foppa e la collaboratrice Anna Hupel hanno conosciuto il co-presidente la primavera scorsa. A settembre c’è in programma un incontro ufficiale, con il quale si vuole rafforzare ancora di più il rapporto tra i Verdi Grüne Verc e il Partito verde europeo.

Bolzano/Bozen, 17.08.2016

Brigitte Foppa & Hans Heiss, co-portavoce / Co-Vorsitzende Verdi Grüne Vërc

Foto (da sx von links): Hans Heiss, Brigitte Foppa, Paul Rösch, Reinhard Bütikofer, Renée Krebs, Anton Ladurner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

L’Austria in turchese-blu e le conseguenze per l’Alto Adige

L’Austria in turchese-blu e le conseguenze per l’Alto Adige

Gli stravolgimenti delle elezioni nazionali austriache hanno superato tutte le aspettative: la lista Kurz (una volta ÖVP) ha concluso alla grande con una campagna super-egocentrica, la FPÖ è ritornata alle vette dei tempi di Haider, la SPÖ ha chi[...]
Cinque smentite all’assessora Stocker

Cinque smentite all’assessora Stocker

La tragica vicenda del bambino profugo curdo morto a Bolzano ha sollevato in tutto l’Alto Adige una forte emozione. Ciò dovrebbe portare i responsabili politici e amministrativi a un profondo esame di coscienza. Al contrario, l’assessora Stocker cont[...]
Girarci intorno, rimuovere, scaricare: così non può andare avanti, assessora Stocker!

Girarci intorno, rimuovere, scaricare: così non può andare avanti, assessora Stocker!

Girarci intorno, rimuovere, scaricare: sulla ricostruzione delle circostanze che sono costate la vita al giovane Adan. Così non può andare avanti, assessora Stocker! L’agenda profughi deve passare al Presidente Kompatscher. Durante l’odierna confe[...]
L’ennesimo dramma dell’accoglienza negata

L’ennesimo dramma dell’accoglienza negata

In merito alla tragica morte a Bolzano del minore disabile e profugo curdo-iracheno, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa interrogazione urgente per chiedere alla Giunta provinciale una dettagliata ricostruzione dei fatti e d[...]
Ingorgo A22: protesta dei camionisti comprensibile, disagio di chi ci vive vicino molto più grande

Ingorgo A22: protesta dei camionisti comprensibile, disagio di chi ci vive vicino molto più grande

Ingorgo sull’Autobrennero: la protesta dei camionisti è comprensibile, ma il disagio di chi vive lungo l’a22 è molto più grande. I camionisti dell’Alto Adige e la Camera di commercio protestano all’unisono contro l’ingorgo creatosi nel fine settiman[...]
Autorizzazioni ambientali:  la politica rispetti l'indipendenza dei comitati tecnici

Autorizzazioni ambientali: la politica rispetti l'indipendenza dei comitati tecnici

La nuova legge n. 135/17 sulla “Valutazione ambientale per piani e progetti”  offre la possibilità di marcare finalmente una chiara distinzione tra tecnica e politica, che finora si è riservata la possibilità di ribaltare arbitrariamente i pareri[...]
Collegamento sciistico Vallelunga-Kaunertal: i risultati del Comitato ambientale vanno rispettati!

Collegamento sciistico Vallelunga-Kaunertal: i risultati del Comitato ambientale vanno rispettati!

Ordine del giorno DdL 135/17 La questione di un nuovo collegamento sciistico tra Vallelunga nell’Alta Val Venosta e Kaunertal in Tirolo si trascina da parecchio tempo. Si tratta di impianti di risalita che dovrebbero essere realizzati tra l'ancora[...]
Referendum in Catalogna: dopo il risultato incombe un nuovo scontro – e l’Europa non c’è

Referendum in Catalogna: dopo il risultato incombe un nuovo scontro – e l’Europa non c’è

Più di 2 milioni di sì per l’indipendenza della Catalogna sono un risultato impressionante. Anche se la sua legittimità giuridica è fragile, l’espressione democratica della volontà popolare è da prendere sul serio. La carenza di disponibilità a un co[...]