„verdECOnomia – Grüne Wirtschaft“ alla ricerca della „concertazione“ o del „partenariato sociale“

0 Flares Filament.io 0 Flares ×
Meeting con il AFI

da sinistra a destra: Werner Prahmstrahler (AFI), Christian Troger, Stefan Perini (AFI), Klaus Egger, Monika Mallojer, Christoph Moar

 

Il partenariato sociale è una gran bella parola. Spesso e felicemente usata dai politici per attirare l’attenzione sul dibattito sempre aperto tra politici, imprenditori e sindacati.

Ma il fatto è che, purtroppo, in Sudtirolo questa forma di comunicazione non è così presente come invece sembrerebbe a prima vista. Per questo motivo, i rappresentanti della “verdECOnomia – Grüne Wirtschaft” si sono incontrati con l’AFI-IPL per studiare i fatti.

Il modello di “partenariato sociale” nasce in Austria, dove c’è uno scambio di idee e proposte sulla base di gruppi di interesse giuridicamente definiti. La controparte simile in Italia sarebbe la “concertazione”, che purtroppo ha avuto un breve periodo di esistenza solo negli anni ’90. Il motivo era la necessità di una politica coordinata sul reddito e sulle politiche sociali, al fine di soddisfare i criteri per l’adesione all’Unione economica e monetaria. In Sudtirolo il “partenariato sociale” ha avuto un unico caso di specifica applicazione nei primi anni ’80 per lo sviluppo del Lerop (piano provinciale di sviluppo e coordinamento territoriale).

Da allora, le parti sociali, le organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro sono diventate sempre più delle istituzioni che si limitano a esprimere i loro interessi politici verso la giunta provinciale. Un precedente scambio tra le parti sociali, e un successivo portare avanti in ambito politico di compromessi già elaborati, in Sudtirolo non si svolge più.

Il gruppo “verdECOnomia – Grüne Wirtschaft” richiede che lo scambio tra le associazioni di categoria di tutti e tre i gruppi linguistici deve nuovamente avere luogo in un modo e in una intensità che sia degna del termine “partenariato sociale”. La politica deve creare le condizioni in modo che le parti sociali ottengano di nuovo il ruolo che li spetta nella definizione della nostra società economica e sociale.

 

Klaus Egger

portavoce „verdECOnomia – Grüne Wirtschaft“

+39 339 6219025

Verdi Grüne Vёrc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]