Una nuova legge per le telecomunicazioni che sa già di vecchio

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Domani in Consiglio verrà discusso il disegno di legge sulle telecomunicazioni.

mediaBrigitte Foppa ha scritto una relazione di minoranza, in quale i punti che critichiamo in modo particolare sono i seguenti:

  • Il mancato coinvolgimento degli utenti della comunicazione nella genesi della legge e l‘insufficiente coinvolgimento di giornalisti e giornaliste nella sua elaborazione e correzione.
  • Punto di partenza sbagliato: si è cercato di rispondere alla domanda „Come finanziare i media“ e non a „Di quale comunicazione ha bisogno la nostra provincia“. Ne è prova l‘inserimento in una legge per le telecomunicazioni anche di un articolo dedicato alla comunicazione istituzionale della Provincia. Dovrebbe essere invece quest‘ultima ad adattarsi al vero obiettivo, cioè a come informare i cittadini e le cittadine.
  • Approccio datato: sono stati utilizzati dei parametri rigidi soprattutto di tipo quantitativo che corrisponde a uno spirito mediatico del 20° secolo, ma sicuramente non del 21°.
  • Non c‘è spazio per nuove e sperimentali forme di comunicazione.
  • In generale mancano criteri qualitativi: noi sosterremmo il lavoro di ricerca e la produzione locale e non articoli acquisiti, che nella legge vengono denominati come „autoprodotti“!
  • Mancanza di trasparenza: in Commissione è stata bocciata la nostra proposta di mettere in evidenza negli annunci i costi delle pubblicità istituzionali e che i programmi televisivi acquistati dalla Provincia lo riportino chiaramente nei titoli di testi e di coda.

Troviamo positivo che siano state accolte alcune proposte correttive soprattutto per quello che riguarda l‘articolo 4.

Per il dibattito generale, in aggiunta ai nostri 19 emendamenti, presenteremo poi un ordine del giorno con il quale impegniamo la Giunta a prevedere dei criteri di finanziamento particolari per i media gestiti da cooperative di giornalisti.

Brigitte Foppa
Hans Heiss
Riccardo dello Sbarba

La relazione di minoranza:

Download (PDF, 131KB)

L’ordine del giorno:

Download (PDF, 100KB)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota
Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

La consultazione popolare sull’autonomia in Veneto e Lombardia si è conclusa con una notevole partecipazione popolare, rispettivamente del 60% e del 39%. Un risultato, impressionante per il Veneto e considerevole per la Lombardia, che dà adito a inte[...]