Una legge anti-elettorale

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

ItalicumIl parlamentare Verde sudtirolese, Florian Kronbichler, insieme a tutta l’opposizione e alla minoranza del PD, ha votato contro la nuova legge elettorale, l’Italicum del Premier Renzi. Questa legge che regolamenta l’elezione del futuro Parlamento è inaccettabile, perché non ha la democrazia come obiettivo primario, bensì il consolidamento degli attuali rapporti di forza: a livello statale il “sistema Renzi”, che riduce il panorama politico a due soli partiti, e nella Regione Trentino-Alto-Adige/Südtirol la coppia di fatto SVP-PD.

Il PD ha concesso alla SVP una legge elettorale ad-hoc che di fatto le assicura tutti i seggi parlamentari assegnati all‘Alto Adige-Südtirol. Il prezzo è eterna fedeltà al PD. La legge è fatta così spudoratamente a misura SVP che questa si vede in pratica assicurati 3 dei parlamentari eletti con il sistema uninominale. In più grazie al suo peso elettorale, avrà gioco facile nel vincolare la scelta del/la quarto candidato/a per il collegio Bolzano-Laives che „appartiene“ al gruppo italiano. Sarà sicuramente un/a parlamentare di lingua italiana, ma sempre per grazia della SVP. Quali conseguenze possa avere una tale ipertutela etnopolitica sulla pacifica convivenza nella nostra provincia si è già visto in passato e porta il nome di „disagio degli italiani“.

Grazie a un sistema di calcolo veramente subdolo, la SVP riuscirà poi ad assicurarsi anche quell‘ultimo seggio assegnato con il sistema proporzionale che invece nelle intenzioni della legge, e anche nelle dichiarazioni della SVP e del PD, dovrebbe andare alla minoranza. Un incidente di percorso, come il parlamentare Verde-SEL della corrente legislatura, evidentemente non può ripetersi un‘altra volta.

Il diritto di voto in Alto Adige è così di parte che lo stesso sottosegretario agli affari regionali Gianclaudio Bressa, che ha seguito le trattative con la SVP, non riusciva più a difenderlo con argomentazioni tecniche e in una conversazione con il deputato Florian Kronbichler è sbottato: „Florian, devi accettare che sono anche politico“.
„Anche politico“… in altre parole: il calcolo politico viene prima di ciò che è giusto. La legge elettorale Italicum si è risolta per l‘Alto Adige/Südtirol in un mercato delle vacche tra il Partito democratico e la Südtiroler Volkspartei e non è degna di una politica autonomista basata sulla pace e la democrazia.

Florian Kronbichler, Deputato
Brigitte Foppa, Co-portavoce Verdi-Grüne-Verc, Consigliera regionale e provinciale
Giorgio Zanvettor, Co-portavoce Verdi-Grüne-Verc
Riccardo Dello Sbarba, Consigliere regionale e provinciale
Hans Heiss, Consigliere regionale e provinciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

All Inclusive? Nature and tourism between conflict and symbiosis – Questo è il titolo della conferenza internazionale organizzata dai Verdi sudtirolesi in collaborazione con i Verdi europei il prossimo fine settimana a Merano. Venerdì 23 giugno si[...]
Natura e turismo, conflitto e simbiosi: Conferenza internazionale a Merano

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: Conferenza internazionale a Merano

All Inclusive? Nature and tourism between conflict and symbiosis – è il titolo della conferenza internazionale, organizzata il 24/25 giugno a Merano dai Verdi dell’Alto Adige/Südtirol in collaborazione con i Verdi Europei. Il fitto fine settimana [...]
Referente per la comunicazione cercasi

Referente per la comunicazione cercasi

Il Gruppo Verde in Consiglio provinciale e regionale cerca un*a referente per la comunicazione Il lavoro del gruppo consiste nella critica costruttiva e nel controllo dell’azione della giunta provinciale. In Consiglio vengono presentate proposte per[...]
C’è ancora speranza per la Turchia? UE e occidente alla prova.

C’è ancora speranza per la Turchia? UE e occidente alla prova.

C’è ancora speranza per la Turchia? UE e occidente alla prova. Venerdì, 9. giugno 2017, ore 18.30 Incontro e discussione c/o Ristorante Jona (Via Crispi 38, Bolzano) Dopo un periodo di modernizzazione e di apertura, dal 2012 il presidente turc[...]
Musei e collezioni: spazio a dialogo, diversità e apertura

Musei e collezioni: spazio a dialogo, diversità e apertura

È da quasi 30 anni che in provincia stiamo aspettando una nuova legge sui musei. Dal 1988, anno in cui è stata varata la legge vigente, il settore museale ha conosciuto una rapida evoluzione in tutta Europa e così anche in Alto Adige. In questi 25 an[...]
Libertà di scelta per il parto!

Libertà di scelta per il parto!

In occasione della Giornata internazionale del parto in casa, il Collegio delle ostetriche dell'Alto Adige ha ribadito con forza che la libera scelta del luogo in cui  partorire deve essere maggiormente sostenuta. Il diritto a un parto autodeterminat[...]
Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

C’era un fitto ordine del giorno all’assemblea provinciale verde il 27 maggio 2017 nella sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano. Hans Heiss è stato salutato con una Standing Ovation dopo 14 mesi di co-portavoce. Sono seguite le votazioni.[...]