Sussidio casa: in quanti l’hanno perso passando dal vecchio al nuovo sistema?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Ipes

Dal 1.1.2013 è entrato in vigore il nuovo sistema che unifica l’ex sussidio casa erogato dall’Ipes con il contributo all’affitto dei servizi sociali. Il nuovo sussidio si chiama “Contributo al canone di locazione e per le spese accessorie” e viene erogato dai Distretti sociali.

Chi riceveva già il contributo Ipes continuerà a riceverlo fino alla scadenza del contratto stesso, o fino al suo rinnovo o prolungamento; dopo di che la persona interessata dovrà rivolgersi ai Distretti sociali ed entrare nel nuovo sistema. Così come i nuovi contratti.

I Distretti applicano criteri diversi a quelli finora applicati dall’Ipes, per cui il rischio è che chi fino a oggi era “coperto” dal contributo Ipes si trovi improvvisamente privo dei requisiti e dunque del sussidio stesso. Nel momento dell’approvazione delle “riforma”, il gruppo verde ha più volte avvertito la giunta provinciale e i due assessori su questo rischio.

Ora stanno scadendo i primi contratti dopo la riforma e purtroppo ci sono stati segnalati diversi casi di persone che ricevevano il contributo Ipes e che l’hanno perso al momento del rinnovo e adesso si trovano in condizioni davvero disperate: loro non possono più pagare l’affitto e i padroni non ribassano il canone (al contrario di quanto teorizzava la Giunta provinciale: “Se daremo meno sussidi agli inquilini i proprietari saranno costretti a calare gli affitti!”) e minacciano lo sfratto (con la domanda di case in affitto che c’è, un inquilino in sostituzione si trova sempre).

Il tema della casa è delicatissimo e influisce in modo sensibile sulla condizione economica delle famiglie. È importante dunque seguire l’evoluzione della situazione.

 

Si chiede:

A partire dal 1.1.2013 fino ad oggi:

  1. gli assessorati all’edilizia e quello al sociale hanno predisposto un sistema di monitoraggio e raccolta dati per capire come avvenga la transizione dal vecchio al nuovo sistema di contributo all’Affitto, per capire chi ottiene di più , chi dimeno e chi nulla rispetto al vecchio sussidio, in modo da valutare l’impatto sociale del nuovo sistema? Se non l’hanno predisposto, perché?
  2. a quanti titolari di sussidio casa dell’Ipes è scaduto, è stato rinnovato o prolungato il contratto di affitto e dunque è scaduto contemporaneamente il diritto al sussidio Ipes?
  3. a quante delle persone di cui alla domanda nr. 3 è stato assegnato il nuovo “Contributo al canone di locazione e per le spese accessorie” e a quante invece è stato rifiutato? A quali classi di reddito appartenevano le persone le cui domande sono state respinte?
  4. IN GENERALE: quante domande in totale sono pervenute ai Distretti sociali per il nuovo “Contributo al canone di locazione e per le spese accessorie”? Quante di queste domande sono state respinte e quante accolte? A quali classi di reddito appartenevano le persone le cui domande sono state respinte?

Consiglieri provinciali

Riccardo Dello Sbarba

Hans Heiss

Bolzano, 13.8.2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Doppia cittadinanza o doppia strategia?

Doppia cittadinanza o doppia strategia?

L'atteggiamento ballerino della SVP sulla doppia cittadinanza è un flirt rischioso con i secessionisti. La lettera firmata da 19 consiglieri al governo austriaco sulla doppia cittadinanza ha fatto scalpore... non tanto per i contenuti, quanto piut[...]
Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Oggi i consiglieri comunali della Lega a Bolzano hanno distribuito ai passanti delle finte banconote da 1000 Euro con l’immagine dell’assessora Maria Laura Lorenzini. Questa azione  vuole portare l’attenzione (e l’odio!) della gente sull’iniziativa[...]
Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]