SCANDALO SEL – Dopo il patteggiamento, va ripristinata la legalità nelle concessioni

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Bolzano, 28 febbraio 2013

Le sentenze non si commentano, ma è responsabilità della politica trarne le dovute conseguenze.
Con l’accoglimento da parte del tribunale di Bolzano del patteggiamento per l’ex assessore provinciale Michl Laimer e per l’ex direttore Sel Maximilian Rainer è ora sancito da un atto che ha valore di sentenza il fatto che, attraverso la manipolazione dei progetti SEL, la procedura delle concessioni idroelettriche del 2005-2010 fu falsificata e che le decisioni della Giunta provinciale si basarono su una documentazione illegittima.

Questa verità accertata e sancita dal tribunale, e ammessa dagli stessi protagonisti, non può più essere ignorata, né cancellata da “soluzioni politiche” pasticciate. Prima di tutto va riportata la legalità nelle grandi concessioni. Ciò significa eliminare dalle procedure di concessione gli atti illegali che sono stati compiuti ed i loro effetti.

Se un senso l’incarico dato al professor Giuseppe Caia può averlo, è innanzitutto questo: l’esperto in “servizi pubblici e tutela della concorrenza” deve indicare qual è la strada migliore per riportare la certezza del diritto nelle concessioni assegnate.
Ciò deve avvenire nel più breve tempo possibile, poiché è interesse di tutti i cittadini che la legalità sia ripristinata e perché nessuna nuova politica energetica è possibile se non si rimuove il macigno che rende illegittime le concessioni attualmente assegnate a SEL.

Anche i Comuni devono farsi sentire per far valere fino in fondo i propri diritti, poiché sono stati proprio i Comuni i primi e più grandi danneggiati dalla manipolazione delle gare. I Comuni e le loro società infatti erano presenti con propri progetti alle gare per tutte le 14 centrali in scadenza nel 2010 e da tutte furono esclusi con l’inganno.
Nessuna soluzione sarà possibile senza eliminare l’inganno perpetrato nelle gare e tutti i suoi effetti.

Consiglieri provinciali

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]