Sanità ancora senza diagnosi e terapia

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

AssistenzaSanitariaDa settimane assistiamo a un tentativo zoppicante e incompiuto di riforma sanitaria. Questo procedere a zig-zag da parte della SVP, incluso gioco di potere neopaternalista nei confronti della assessora che prima viene lanciata in avanti e poi bocciata a suon di fischi, non è più accettabile. Ma chi ci rimette di più da questa situazione di stallo priva di strategia e obiettivi chiari è il sistema sanitario stesso, il quale, come una persona ammalata, aspetta sempre più sofferente che i “medici” si decidano a presentargli una diagnosi in base alla quale poi procedere con una cura adeguata e comprensibile.
Mentre la Giunta non sa più a che santo votarsi, le zone periferiche della Provincia hanno presentato le loro richieste ben precise e anche i richiami da parte della società civile non lasciano dubbi. Anche se saranno inevitabili delle misure di risparmio, gli ospedali di San Candido, Vipiteno e Silandro devono rimanere aperti. Nei vari pellegrinaggi a Roma la Giunta deve fare in modo di ottenere una regolamentazione adeguata al nostro territorio: è assurdo che uno Stato così eterogeneo come l‘Italia preveda e imponga gli stessi standard ovunque.
Nell‘ambito della „Legge onmibus“ noi Verdi abbiamo presentato un ordine del giorno nel quale richiediamo la cessazione delle minacce di chiusura, ma soprattutto la pubblicazione della situazione con dati e numeri e l‘elaborazione di un piano di riforma complessivo su cui potersi poi confrontare in Consiglio.
Noi crediamo che un servizio di assistenza sanitaria di vicinanza sia più che mai sensato, soprattutto per quanto riguarda i punti nascita e non accettiamo di contrapporre l‘ospedale di Bolzano a quelli periferici. Dall‘assessora e dalla Giunta provinciale ci aspettiamo una procedura moderna e dettagliata dalla quale emerga chiaramente che il risparmio non possa avvenire a scapito della salute della gente.

Brigitte Foppa
Hans Heiss
Riccardo dello Sbarba
BZ, 07.10.2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota
Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

La consultazione popolare sull’autonomia in Veneto e Lombardia si è conclusa con una notevole partecipazione popolare, rispettivamente del 60% e del 39%. Un risultato, impressionante per il Veneto e considerevole per la Lombardia, che dà adito a inte[...]