Rifiuti dal Trentino?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Inceneritore Bolzano

È noto che l’inceneritore di Bolzano è stato progettato e costruito con una dimensione eccessiva – contro ogni previsione e contro i ripetuti avvertimenti degli ambientalisti e degli stessi Verdi.

Negli ultimi mesi, e soprattutto dopo che la città di Bolzano ha adottato il nuovo sistema di raccolta, la quantità di rifiuti residui è calata drasticamente, qualcuno ripete che l’inceneritore ha necessità di una “quantità adeguata” rifiuti, anche a costo di importarne da fuori.

La prova che questo rischio è reale l’ha data il nuovo assessore trentino all’ambiente Mauro Gilmozzi . Sul quotidiano ” L’Adige ” del 18 Dicembre 2013 l’assessore ha scritto in un suo editoriale che, nel senso di ” una migliore cooperazione e rafforzamento dell’Euregio ( ! )” sono già stati presi contatti con la Giunta provinciale di Bolzano per trovare soluzioni che consentano di bruciare i rifiuti del Trentino, almeno parzialmente, in Alto Adige. Gilmozzi sottolinea che la proposta è finalizzata a creare sinergie tra Trentino ed Alto Adige nel campo dell’ambiente.

Questo potrebbe “aiutare” la Provincia Autonoma di Bolzano ad affrontare il dilemma di un forno che “ha fame” e che non sappiamo più come nutrire .

L’inceneritore è progettato per 135.000 tonnellate, ma attualmente il territorio “produce” molti meno rifiuti. Le 66.000 tonnellate di Trentino potrebbero compensare questa “lacuna”.

Il fatto che ciò comporterebbe un volume di traffico molto superiore all’attuale, o che crescerebbe di molto l’impatto ambientale totale dell’inceneritore e che esso peserebbe sulla conca di Bolzano non trova posto nelle “preoccupate riflessioni” dell’assessore trentino.

Chiediamo alla futura Giunta provinciale altoatesina di non considerare assolutamente l’ipotesi di importare dei rifiuti dalle province limitrofe. La norma della legge provinciale che vieta tale importazione va mantenuta e rafforzata e va chiaramente ribadita nel nuovo piano di gestione dei rifiuti che avrebbe dovuto redatto in conformità coi requisiti dell’Unione Europea entro fine 2013.

Sul tema abbiamo presentato un’interrogazione in Consiglio provinciale.

Cons. provinciali

Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Pedala anche tu! 2017

Pedala anche tu! 2017

Anche quest'anno partecipiamo al cicloconcorso Alto Adige. Pedala anche tu e registrati sul sito https:/www.altoadigepedala.bz.it/ e scegli Verdi Grüne Vërc come organizzazione!   [...]
Marco Pappalardo promuoverà anche l'immagine dell'Alto Adige, ma soprattutto quella della Giunta provinciale

Marco Pappalardo promuoverà anche l'immagine dell'Alto Adige, ma soprattutto quella della Giunta provinciale

La nomina di Marco Pappalardo, finora capo della società di marketing IDM, a capo dell'ufficio stampa della Provincia, lascia un retrogusto amaro. E' infatti davvero molto discutibile che a capo della comunicazione istituzionale della Provincia venga[...]
Richiedenti asilo - Buone pratiche e soluzioni a confronto

Richiedenti asilo - Buone pratiche e soluzioni a confronto

Una serata con l'assessora verde del Tirolo Landesrätin Christine Baur, a colloquio con Chiara Rabini incaricata sui temi della migrazione del Comune di Bolzano Karl Tragust Sprecher social&green und ehem. Flüchtlingsbeauftragter des La[...]
Sepp Kusstatscher alles Gute zum 70.ten! Auguri, Sepp!

Sepp Kusstatscher alles Gute zum 70.ten! Auguri, Sepp!

Am 17. März 2017 wird er 70: Der ehemalige Landtagsabgeordnete der Grünen (nach respektabler SVP-Arbeitnehmer-Vergangenheit), Co-Vorsitzende und EU-Parlamentarier Sepp Kusstatscher. Wir gratulieren! Wer ihn kennt, weiß um Sepp Kusstatschers Stärken:[...]
Impegno per i diritti delle donne - attuale come sempre

Impegno per i diritti delle donne - attuale come sempre

Grazie alle nostre predecessore, a tutte le donne che hanno lottato per i loro diritti, a tutte le femministe, pacifiste, artiste e scienziate, nonne, madri, amiche che ci hanno dato il coraggio di vivere e essere protagoniste della nostra vita. Graz[...]
Per un'autonomia più moderna ed europea

Per un'autonomia più moderna ed europea

Le proposte dei Verdi per la riforma dello Statuto La “Convenzione per l'autonomia” discuterà oggi, venerdì 24 febbraio, sul tema della “Tutela delle minoranze”. Il rappresentante dei Verdi, Riccardo Dello Sbarba, ha depositato una serie di propost[...]
Appello per il coraggio civile

Appello per il coraggio civile

Diciamo basta alla “valanga di fango”. Serve un sussulto collettivo per il coraggio civile. Anche in Sudtirolo è arrivato il metodo della “valanga di fango”, del mobbing e dell’umiliazione contro chi la pensa diversamente. I media elettronici molt[...]