Renzi a Bolzano mentre la scuola sciopera contro la sua riforma

53 Flares Filament.io 53 Flares ×

BuonaScuolaIl Presidente del consiglio Matteo Renzi arriva a Bolzano e Trento proprio nel giorno dello sciopero generale della scuola. Gli insegnanti protestano con forza contro la legge detta “della buona scuola”, che buona non è per nulla.
I Verdi Grüne Verc sono dalla parte di insegnanti, giovani e famiglie che chiedono una scuola pubblica, democratica e di qualità.
I Verdi chiedono al governo di ritirare la proposta di legge e aprire un confronto approfondito con docenti e giovani per una riforma condivisa.
Se la legge Renzi non verrà modificata, i Verdi propongono che la Provincia di Bolzano usi la propria autonomia per recepirne solo gli aspetti positivi, respingendo quei provvedimenti che fanno male alla scuola, alla sua autonomia e alla sua qualità.

Negativi, in particolare, sono i seguenti punti:
– La fissazione per legge, in modo unilaterale, di aspetti che invece appartengono ai contratti da stipularsi attraverso il confronto democratico. Questa eliminazione del corretto confronto sindacale su importanti materie ricorda la legge sul personale provinciale proposta dalla giunta provinciale di Bolzano, che noi Verdi tenteremo di modificare nel dibattito in aula proprio questa settimana.

–  La mancata assunzione di centinaia di migliaia di precari storici della scuola, che dopo anni di lavoro rischiano il licenziamento invece che la promessa stabilizzazione.

– L’elevato numero di deleghe con cui la legge affida al solo governo aspetti fondamentali della riforma scolastica.

– La chiamata, la valutazione e perfino parti dello stipendio dei docenti vengonpo affidati alla discrezionalità dei dirigenti scolastici, contraddicendo i principi di trasparenza, democrazia e buon andamento della pubblica amministrazione.

– Nella scuola di Renzi  la centralità della comunità che apprende (studenti e studentesse e docenti) viene sostituita dalla centralità della dirigenza scolastica, in un improbabile modello aziendalistico e competitivo della scuola.

I Verdi esprimono solidarietà con chi oggi sciopera per una scuola pubblica democratica e di qualità.

BZ, 05.05.2015

Cons. prov.

Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]