Raccogliere e trasmettere l’eredità

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

DSC_0273In occasione del trentennale dalla morte di Andreina Emeri vari gruppi di donne hanno organizzato, su iniziativa delle Donne Verdi una serata di commemorazione. “Andreina Emeri, voci ricordi, incontri”: con questo titolo venerdì 11.9.2015, più di 100 persone, tra cui i figli di Andreina, compagne di viaggio e amici si sono incontrati per ricordare questa grande donna.

Valentina Emeri, figlia di Andreina, ha rimandato appositamente il ritorno negli Usa. “Mia madre era una donna energica ed empatica, che tanto amava la natura. Combatteva affinché tutti potessero godere degli stessi diritti e avere le stesse possibilità”, così Valentina Emeri.

Andreina Emeri fu co-fondatrice del collettivo femminista Kollontaj di Bolzano che negli anni `70 lottava per il diritto all’aborto e per le case per le donne. Luisa Gnecchi, deputata della Camera, ha raccontato dell’esperienza che portò alla fondazione del consultorio AIED, che ancora oggi è punto di riferimento per molte donne. Mimma Battisti, ex assessora e amica coetanea di Andreina Emeri, ha raccontato come casa Emeri fosse un punto d’incontro per le donne che si confrontavano su tematiche politiche e femministe, forgiando insieme nuove idee. Grazia Barbiero, ex consigliera provinciale, ha raccontato di quando sedeva con Andreina Emeri in consiglio provinciale e regionale, e della stretta collaborazione che le unì, nonostante l’appartenenza a partiti politici differenti.

Le co-portavoce delle Donne Verdi, Caterina Maurer e Evelyn Gruber-Fischnaller hanno avuto ideato questa serata d’incontri e lavorato alla sua realizzazione. “Andreina Emeri e le sue compagne di strada hanno fatto molto per Bolzano, hanno lottato per diritti oggi per noi scontati. Andreina Emeri, le cui esperienze e il cui sapere in buona parte purtroppo ci rimangono ancora sconosciuti, ci è di grande ispirazione. L’incontro con la sua figura è lo scopo primario di questa serata“ continuano le due co-portavoce.

L’avvocata Andreina Emeri venne eletta in Consiglio provinciale e regionale nel 1983. Morì nel 1985 per un colpo apoplettico durante un viaggio in Norvegia.

DSC_0163 DSC_0165 DSC_0170 DSC_0177 DSC_0180 DSC_0190 DSC_0197 DSC_0201 DSC_0213 DSC_0215 DSC_0216 DSC_0219 DSC_0224 DSC_0230 DSC_0263 DSC_0278 DSC_0267

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]