Raccogliere e trasmettere l’eredità

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

DSC_0273In occasione del trentennale dalla morte di Andreina Emeri vari gruppi di donne hanno organizzato, su iniziativa delle Donne Verdi una serata di commemorazione. “Andreina Emeri, voci ricordi, incontri”: con questo titolo venerdì 11.9.2015, più di 100 persone, tra cui i figli di Andreina, compagne di viaggio e amici si sono incontrati per ricordare questa grande donna.

Valentina Emeri, figlia di Andreina, ha rimandato appositamente il ritorno negli Usa. “Mia madre era una donna energica ed empatica, che tanto amava la natura. Combatteva affinché tutti potessero godere degli stessi diritti e avere le stesse possibilità”, così Valentina Emeri.

Andreina Emeri fu co-fondatrice del collettivo femminista Kollontaj di Bolzano che negli anni `70 lottava per il diritto all’aborto e per le case per le donne. Luisa Gnecchi, deputata della Camera, ha raccontato dell’esperienza che portò alla fondazione del consultorio AIED, che ancora oggi è punto di riferimento per molte donne. Mimma Battisti, ex assessora e amica coetanea di Andreina Emeri, ha raccontato come casa Emeri fosse un punto d’incontro per le donne che si confrontavano su tematiche politiche e femministe, forgiando insieme nuove idee. Grazia Barbiero, ex consigliera provinciale, ha raccontato di quando sedeva con Andreina Emeri in consiglio provinciale e regionale, e della stretta collaborazione che le unì, nonostante l’appartenenza a partiti politici differenti.

Le co-portavoce delle Donne Verdi, Caterina Maurer e Evelyn Gruber-Fischnaller hanno avuto ideato questa serata d’incontri e lavorato alla sua realizzazione. “Andreina Emeri e le sue compagne di strada hanno fatto molto per Bolzano, hanno lottato per diritti oggi per noi scontati. Andreina Emeri, le cui esperienze e il cui sapere in buona parte purtroppo ci rimangono ancora sconosciuti, ci è di grande ispirazione. L’incontro con la sua figura è lo scopo primario di questa serata“ continuano le due co-portavoce.

L’avvocata Andreina Emeri venne eletta in Consiglio provinciale e regionale nel 1983. Morì nel 1985 per un colpo apoplettico durante un viaggio in Norvegia.

DSC_0163 DSC_0165 DSC_0170 DSC_0177 DSC_0180 DSC_0190 DSC_0197 DSC_0201 DSC_0213 DSC_0215 DSC_0216 DSC_0219 DSC_0224 DSC_0230 DSC_0263 DSC_0278 DSC_0267

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Doppia cittadinanza o doppia strategia?

Doppia cittadinanza o doppia strategia?

L'atteggiamento ballerino della SVP sulla doppia cittadinanza è un flirt rischioso con i secessionisti. La lettera firmata da 19 consiglieri al governo austriaco sulla doppia cittadinanza ha fatto scalpore... non tanto per i contenuti, quanto piut[...]
Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Oggi i consiglieri comunali della Lega a Bolzano hanno distribuito ai passanti delle finte banconote da 1000 Euro con l’immagine dell’assessora Maria Laura Lorenzini. Questa azione  vuole portare l’attenzione (e l’odio!) della gente sull’iniziativa[...]
Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]