Più che sicurezza ci vuole coraggio

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro anni. Anche il Gruppo verde ha effettuato una valutazione complessiva e ha evidenziato le mancanze nelle politiche rivolte al sociale, all’ecologia e alla democrazia.

Nell’euforia dell’attuale fase di crescita si dimentica troppo spesso che „nei momenti di grande prosperità resta sempre una base di poveri e di persone a rischio povertà intorno al 15%“ ricorda Hans Heiss. Si percepisce anche una preoccupazione più sommersa che serpeggia nella società „che il boom economico possa durare solo un periodo limitato e che la pace possa essere fasulla“.

Si usa l’alibi della sicurezza per bloccare l’apertura democratica e viene promossa una politica “per le persone” invece che “con le persone”. Le promesse di più partecipazione sono state disattese. Non vale solo per la Convenzione e questo nonostante “non si sia mai verificata prima un’ondata così intensa di consultazioni popolari” commenta Brigitte Foppa. Lungo il cammino di elaborazione della legge per la democrazia diretta sono stati posti molti ostacoli. Dare una conclusione degna al processo “sarà un banco di prova importante per la Giunta provinciale”, anche per incoraggiare nuovi modelli di partecipazione nella nostra terra, piuttosto che dichiararli inutili e superflui. Disattendere anche questa aspettativa sarebbe una vera e propria “dichiarazione di fallimento per qualsivoglia tentativo di partecipazione nella nostra provincia”.

I consiglieri e la consigliera verdi definiscono un fake anche la cosiddetta partecipazione nell’elaborazione della nuova legge urbanistica. Lo stesso Kompatscher lo ha dichiarato senza tanti giri di parole a che cosa serva: 1) sburocratizzazione, 2) vicinanza alla cittadinanza, 3) semplificazione delle pratiche, 4) certezza del diritto e 5) progettabilità. Chi si aspettava obiettivi come 1) tutela del suolo, 2) limitazione della cementificazione, 3) spazio come risorsa, 4) tutela del bene comune e 5) trasparenza è rimasto deluso. L‘elaborazione del disegno di legge purtroppo non è un buon esempio di partecipazione riuscita, ma piuttosto di lobbying riuscito.

Abbandonare binari conosciuti significa necessariamente sviluppare un atteggiamento nuovo, ma soprattutto mostrare il coraggio di cambiare e di aprirsi. E si ha bisogno anche di un’altra cosa: accanto al diritto fondamentale alla sicurezza ci vuole anche la capacità di apprendere, se vogliamo davvero costruire il futuro guardando lontano.

Il discorso di Brigitte Foppa può essere scaricato qui: http://www.verdi.bz.it/brigitte-foppa-haushaltsrede-2018/

Il discorso di Hans Heiss può essere scaricato qui: http://www.verdi.bz.it/hans-heiss-haushaltsrede-2018/

Bolzano 14. 12. 2017

Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Verdi, Liberi e Uguali. Si parte per le elezioni politiche

Verdi, Liberi e Uguali. Si parte per le elezioni politiche

I Verdi dell’Alto Adige Südtirol si presentano alle elezioni politiche del 4 marzo in tutti i collegi con „Liberi e Uguali“. Norbert Lantschner e Laura Polonioli sono candidato e candidata nel collegio Bolzano/Bassa Atesina, Markus Frei e Cornelia Br[...]
Tram Bolzano-Oltradige, il Consiglio provinciale approva la mozione del gruppo Verde. La scelta per il tram diventa così irreversibile

Tram Bolzano-Oltradige, il Consiglio provinciale approva la mozione del gruppo Verde. La scelta per il tram diventa così irreversibile

Con l'approvazione della mozione favorevole al Tram del Gruppo Verde, firmata in una versione modificata anche da alcuni colleghi del Gruppo Svp, il Consiglio provinciale fissa in modo definitivo la scelta di fondo di realizzare un collegamento su bi[...]
Doppia cittadinanza: come la politica è in grado di crearsi i problemi ed è poi incapace di risolverli

Doppia cittadinanza: come la politica è in grado di crearsi i problemi ed è poi incapace di risolverli

Chiediamo ai partiti al governo una linea chiara e di prendere in considerazione tutti i gruppi linguistici dell’Alto Adige nella discussione sul doppio passaporto. Durante il suo primo incontro con il Ministro degli esteri Alfano a Roma, la nuova[...]
Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
Disegno di legge provinciale - Democrazia diretta, partecipazione e formazione politica
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]