Partorire nella Pampa

10 Flares Filament.io 10 Flares ×

Interrogazione sui temi di attualità

gravidanza3In questi giorni si è discusso di nuovo della possibilità di chiudere i centri nascita negli ospedali periferici. Come criterio viene presa in considerazione una sola cifra, quella del numero minimo di nascite all‘anno, così come previsto dalla legge nazionale. Se questo ha senso da un punto di vista strutturale, da quello della salute delle donne è invece di importanza secondaria. Il momento del parto è uno dei momenti assolutamente eccezionali nella vita di una donna, anche dal punto di vista della salute. Una assistenza medica, psicologica e sociale di qualità prima, durante e dopo il parto è importante tanto quanto la distanza dal luogo di residenza. Come si sa, a volte le nascite avvengono anche in tempi piuttosto rapidi e in quei casi non è ragionevole obbligare le puerpere a viaggi di 50 km, oltre a essere un pericolo per madre e bimbo. Infine la distanza è un criterio molto importante per la compatibilità tra quotidianità e famiglia nella assistenza prima e dopo il parto.

Si chiede dunque alla Giunta provinciale:

  1. Quali obiettivi e quale visione ha la Giunta rispetto al tema dei Centri nascita negli ospedali sudtirolesi?
  2. Quali cifre sulle nascite negli ospedali altoatesini e quelle a domicilio degli ultimi anni sono a disposizione?
  3. Come è evoluta la percentuale di tagli cesarei negli ultimi anni?
  4. Che percentuali di „nascite a rischio“ ci sono nei singoli ospedali?
  5. A quanto ammontano i costi dei singoli Centri nascita in provincia?
  6. Come viene rilevato il grado di soddisfazione delle puerpere e quali dati dai singoli ospedali sono a disposizione a tal proposito?

BZ, 01.08.2014

Brigitte Foppa
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Pedala anche tu! 2017

Pedala anche tu! 2017

Anche quest'anno partecipiamo al cicloconcorso Alto Adige. Pedala anche tu e registrati sul sito https:/www.altoadigepedala.bz.it/ e scegli Verdi Grüne Vërc come organizzazione!   [...]
Marco Pappalardo promuoverà anche l'immagine dell'Alto Adige, ma soprattutto quella della Giunta provinciale

Marco Pappalardo promuoverà anche l'immagine dell'Alto Adige, ma soprattutto quella della Giunta provinciale

La nomina di Marco Pappalardo, finora capo della società di marketing IDM, a capo dell'ufficio stampa della Provincia, lascia un retrogusto amaro. E' infatti davvero molto discutibile che a capo della comunicazione istituzionale della Provincia venga[...]
Richiedenti asilo - Buone pratiche e soluzioni a confronto

Richiedenti asilo - Buone pratiche e soluzioni a confronto

Una serata con l'assessora verde del Tirolo Landesrätin Christine Baur, a colloquio con Chiara Rabini incaricata sui temi della migrazione del Comune di Bolzano Karl Tragust Sprecher social&green und ehem. Flüchtlingsbeauftragter des La[...]
Sepp Kusstatscher alles Gute zum 70.ten! Auguri, Sepp!

Sepp Kusstatscher alles Gute zum 70.ten! Auguri, Sepp!

Am 17. März 2017 wird er 70: Der ehemalige Landtagsabgeordnete der Grünen (nach respektabler SVP-Arbeitnehmer-Vergangenheit), Co-Vorsitzende und EU-Parlamentarier Sepp Kusstatscher. Wir gratulieren! Wer ihn kennt, weiß um Sepp Kusstatschers Stärken:[...]
Impegno per i diritti delle donne - attuale come sempre

Impegno per i diritti delle donne - attuale come sempre

Grazie alle nostre predecessore, a tutte le donne che hanno lottato per i loro diritti, a tutte le femministe, pacifiste, artiste e scienziate, nonne, madri, amiche che ci hanno dato il coraggio di vivere e essere protagoniste della nostra vita. Graz[...]
Per un'autonomia più moderna ed europea

Per un'autonomia più moderna ed europea

Le proposte dei Verdi per la riforma dello Statuto La “Convenzione per l'autonomia” discuterà oggi, venerdì 24 febbraio, sul tema della “Tutela delle minoranze”. Il rappresentante dei Verdi, Riccardo Dello Sbarba, ha depositato una serie di propost[...]
Appello per il coraggio civile

Appello per il coraggio civile

Diciamo basta alla “valanga di fango”. Serve un sussulto collettivo per il coraggio civile. Anche in Sudtirolo è arrivato il metodo della “valanga di fango”, del mobbing e dell’umiliazione contro chi la pensa diversamente. I media elettronici molt[...]