Osservatore elettorale in Turchia.

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché assoluto che di fatto se l’è preso reprimendo quello strano colpo di stato dell’estate scorsa. Vince il referendum di domenica, prospettiva più che ipotetica, il presidente dello Stato automaticamente è pure capo del governo, il parlamento sarà esautorato di sostanziali poteri legiferanti e di controllo, l’indipendenza della giustizia si ridurrà a caricatura. La Turchia rischia di finire uno stato autoritario con a capo l’uomo solo Erdogan. Della sua assunzione nella comunità dell’ Europea democratica, fino a poco tempo fa un obiettivo concreto sia dell’UE che della Turchia stessa, non se ne parla più.

Considerati le attuali tensioni e la portata politica che il referendum costituzionale di domenica avrà sul paese di 80 millioni abitanti, il Consiglio d’Europa ha deciso di mandare suoi propri osservatori elettorali in Turchia. Su proposta del gruppo socialista, il Consiglio Europeo ha investito, fra altri, pure me del delicato incarico. Sarò l’unico rappresentante italiano della delegazione. Partirò domani, giovedì, per la capitale turca. Ad Ankara incontreremo delegazioni di tutti i partiti presenti nel parlamento turco nonché rappresentanti NGO e comitati dei diritti civili. Le operazioni del referendum stesso io le seguirò a Istanbul. La metropoli sul Bosforo mi è stata assegnata a posto di osservazione su mia stessa richiesta.

Florian Kronbichler, deputato/Abgeordneter – Roma, 12 aprile 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]
Mercatini di Natale: superati i limiti del sostenibile

Mercatini di Natale: superati i limiti del sostenibile

L'ultimo fine settimana ha stabilito nuovi record per i mercatini di Natale dell'Alto Adige: le città della provincia sono state invase da centinaia di migliaia di visitatori, migliaia di auto, autobus e camper hanno intasato strade e parcheggi. I[...]