ORTISEI: i confini delle Dolomiti patrimonio Unesco non sono un optional !

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

B-1090-Geislerspitzen

A Ortisei si vuole spostare e potenziare la cabinovia 3S che porta da Furnes (stazione media a Ortisei) al Seceda. Il nuovo tracciato, però, attraversa una porzione del Parco Naturale Puez Odle, che è habitat Natura 2000 e “area cuore” dell’UNESCO.

Invece di rispettare le tutele e trovare soluzioni alternative, la maggioranza Svp di Ortisei propone di spostare i confini del Parco e dell’area UNESCO. Il Consiglio comunale è chiamato a decidere già questa sera. Sarebbe un pericoloso precedente e una palese violazione degli impegni presi con l’UNESCO per il progetto “Dolomiti patrimonio naturale dell’Umanità”.

Il nuovo tracciato ha già sollevato la protesta dell’associazione ambientalista “Lia natura y usanzes” e del club alpino “Lia da mont “. Ma la vicenda riguarda l’intera Provincia di Bolzano e la sua credibilità nei confronti dell’UNESCO.

Lo spostamento, anche se di alcune decine di metri, costituirebbe un precedente molto grave. L’inserimento nell’elenco dell’UNESCO comporta infatti per la Provincia di Bolzano e per lo Stato italiano l’impegno a “conservare per le generazioni future il proprio patrimonio riconosciuto nella sua singolarità e integrità”. Se tale integrità – definita al momento in cui sono stati tracciati i confini – viene meno, la Commissione Unesco che periodicamente verifica il rispetto degli impegni presi potrebbe escludere il “sito-cuore” Puez-Odle dall’area del “Patrimonio dell’Umanità”.

Il nuovo tracciato della funivia 3S, infatti, attraverserebbe un’area in cui sono presenti ben 14 delle 16 tipologie di habitat Natura 2000. Il regolamento del parco naturale, sottoposto a vincolo paesaggistico, nonché il vincolo di Natura 2000 (indicato nella L.P. 12 maggio 2010) non ammettono nuove costruzioni all’interno dei confini del parco. Di fronte a questi vincoli, il progetto per il nuovo tracciato della funivia è secco: “Risulta necessaria la modifica del confine del Parco. Lo spostamento del confine comporterà una modifica della geometria di entrambe le aree UNESCO (“core” e “buffer”)”.

Il gruppo dei Verdi in Consiglio provinciale invita il Consiglio comunale a sospendere ogni decisione in merito e a trovare una soluzione alternativa che rispetti le tutele del Parco e gli impegni presi con l’UNESCO.

Bolzano, 19. Aprile 2013

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]
La legge sul fine vita

La legge sul fine vita

Serata-Info-Abend Bolzano-Bozen, Sala Comune/Gemeindesaal, Vicolo Gumer Gasse La legge sul fine vita Die Patientenverfügung con/mit On. DELIA MURER e/und MINA WELBY On. DELIA MURER, deputata "Articolo1-MDP", è prima-firmataria della legge[...]
Osservatore elettorale in Turchia.

Osservatore elettorale in Turchia.

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché a[...]
Sguardi 2016

Sguardi 2016

Per il Gruppo Verde si è concluso ormai un altro anno intenso. Ancora una volta possiamo guardarci indietro soddisfatti e fare un bilancio delle attività svolte nel 2016. Ci siamo impegnate e impegnati su tutti i fronti caldi dell’attualità provin[...]
Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Ben dieci importanti emendamenti dei Verdi approvati dal Consiglio provinciale (cui se ne aggiungono altri due già approvati in commissione). La riforma resta problematica, ma qualche passo avanti è stato fatto, tramite il reciproco ascolto tra maggi[...]
Maestri cercasi

Maestri cercasi

Consenso sulla proposta "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri" Il Consiglio provinciale oggi ha discusso le nostre proposte per incentivare la presenza maschile nelle scuole materne e nelle scuole elementari. Il dibattito ha dimostrato che s[...]
Sanità, una riforma malriuscita.

Sanità, una riforma malriuscita.

Le proposte del gruppo Verde per garantire il diritto alla salute a cittadine e cittadini Non è la „grande riforma“ che era stata promessa. Restano due diverse leggi a regolare il settore. Manca qualsiasi piano finanziario. L'auspicato coordinam[...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
25/04/2017
26/04/2017
27/04/2017