Nuovo sistema di raccolta rifiuti solidi urbani a Bolzano – VerdECOnomia si esprime favorevole a questo passo importante

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Da ormai quasi un mese lo smaltimento rifiuti a Bolzano è gestito in base al costo effettivo dello smaltimento della quantità di rifiuti prodotta da ogni nucleo famigliare. L’obiettivo è quello di ridurre la quantità di rifiuti residui che finisce nell’inceneritore, e di aumentare la quantità di materiali riciclabili che possono essere riciclati separatamente.

 

Deve essere il nostro comune obiettivo quello di impegnarci per la riduzione dei rifiuti e – dove non ulteriormente possibile – di utilizzare il principio del recupero.

 

Noi del gruppo “verdECOnomia – Grüne Wirtschaft” troviamo irresponsabile il fatto che alcuni responsabili politici infiammino ulteriormente le comprensibili preoccupazioni dei cittadini/e e che promuovano raccolte di firme per il reinstallamento del vecchio sistema di raccolta. Con ogni cambiamento nascono problemi e dettagli da perfezionare, ed è giusto che i responsabili devono impegnarsi per risolverli. Ma riteniamo irresponsabile e squallido istigare al rifiuto di una procedura sia efficiente che ecologica per la separazione dei rifiuti.

 

In particolare, l’industria deve riconoscere che ideare nuove forme di sistemi di imballaggio può offrire anche opportunità economiche ed innovative. Ciò richiede incentivi: se i cittadini/e si abituano ad evitare gli imballaggi monouso e i materiali di imballo non riutilizzabili, si aumenterà anche la pressione sugli sviluppatori per la produzione di materiali di imballaggio ecocompatibili.

 

Questo ciclo virtuoso, di certo anche economico, deve essere incoraggiato piuttosto che rallentato.

Klaus Egger
capogruppo „verdECOnomia – Grüne Wirtschaft“
+39 339 6219025
Verdi-Grüne-Vёrc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota
Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

La consultazione popolare sull’autonomia in Veneto e Lombardia si è conclusa con una notevole partecipazione popolare, rispettivamente del 60% e del 39%. Un risultato, impressionante per il Veneto e considerevole per la Lombardia, che dà adito a inte[...]