Nelle stazioni servono più servizi e non misure di sicurezza esagerate

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Hopfinger chiede un servizio di telecamere di sorveglianza: per i Verdi nelle stazioni servono più servizi e non misure di sicurezza esagerate

ÜberwachungskameraIl capo delle ferrovie Roger Hopfinger, di cui da un po’ non si sentiva parlare, ci fa drizzare le orecchie con una richiesta improvvisa: pretende che l’amministrazione provinciale garantisca maggiore sicurezza nelle stazioni installando un servizio di telecamere di sorveglianza, chiaramente a spese delle casse pubbliche. La richiesta viene motivata soprattutto perché negli edifici delle stazioni cercano riparo sempre più spesso migranti e profughi.
I Verdi esprimono il loro sollievo nel constatare che grazie a questo segnale di vita il signor Hopfinger non sia più tra le persone scomparse. Quelle stazioni gestite ancora da RFI/Centostazioni, però, hanno bisogno di altro piuttosto che di esagerate misure di sicurezza, soprattutto per quanto riguarda la pulizia e il servizio: un esempio fra tutti, la stazione del Brennero, la più pietosa e peggio attrezzata stazione di confine dell’Europa centrale. Questa stazione di confine viene messa poi a rischio da passaggi praticamente settimanali di trasporti di rifiuti e di materiali pericolosi. E contro questa situazione il signor Hopfinger non si lascia sfuggire nemmeno una parola. Ma anche nella stazione di Bolzano sarebbe più urgente un deposito bagagli piuttosto che telecamere di sorveglianza. E la stazione di Bressanone avrebbe ben più bisogno di una presenza di personale adeguata e di una gestione più accurata del parcheggio oggi completamente trascurato.

In breve: ci sarebbero altri compiti ben più urgenti per il capo delle ferrovie piuttosto che la richiesta di sorveglianza che dovrebbe essere garantita dal personale. In più il signor Hopfinger, richiedendo di liberare le stazioni da profughi spesso disperati, dimostra una assoluta mancanza di sensibilità umanitaria.
Dal capo delle ferrovie sudtirolesi ci aspettiamo ben altre dichiarazioni e un vero impegno per migliorare la qualità del servizio offerto ai viaggiatori.

Hans Heiss
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa

Bolzano, 23. giugno 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]