Nel 2017 la chiusura temporanea dei passi dolomitici

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Il problema è stato riconosciuto, la soluzione è ancora lontana, ma è un primo passo.

Dolomiti Passo SellaSabato, gli assessori Gilmozzi, Mussner e Theiner hanno concordato la chiusura del passo Sella per 10 giorni nel 2017.

Le giornate di chiusura, chiamate „Green Days“, sono da riconoscere senza dubbio come primo atto politico importante contro l‘invasione del traffico sui passi dolomitici: dopo anni di discussioni spesso accese e prive di effetti, la decisione mostra chiaramente come siano ineluttabili misure concrete contro l’inquinamento acustico e ambientale in continuo aumento. Organizzazioni ambientaliste, addetti a un turismo responsabile e l‘attenzione mediatica ne parlano da tempo, ma sono stati troppo spesso tacciati di essere dei fondamentalisti fuori dal mondo. Che ora autorevoli politici da Trentino e Alto Adige riconoscano l’urgenza di azioni concrete come le giornate di chiusura sotto la denominazione di „Green Days“ denota che la consapevolezza ha fatto finalmente breccia.

A questo primo passo, che serve soprattutto come atto di sensibilizzazione e come prova, devono seguire fino al 2022 altre fasi di una strategia metodica: chiusura temporanea, periodi di chiusura continuata durante tutta la stagione e su tutti i passi, affiancata da mobilità elettrica, offerte di mobilità pubblica sostitutiva e attività di sensibilizzazione a 360 gradi. Il tutto accompagnato da continue occasioni di scambio e accordo tra tutte le istituzioni e i gruppi target coinvolti. Solo in questo modo resterà credibile la denominazione di “Dolomiti patrimonio dell’UNESCO”. E soprattutto sarà finalmente possibile tutelare la natura e la qualità di vita dei centri abitati.

I sistemi di mobilità del 21° secolo sono poco impattanti, sia per l’inquinamento che per il rumore, sono pubblici e soprattutto tendono alla diminuzione. I passi dolomitici sono un caso di prova per un cambiamento generale che non si accontenta dei “green days”, ma punta a un “futuro verde”.

Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss

Bolzano, 12. 9. 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

C’era un fitto ordine del giorno all’assemblea provinciale verde il 27 maggio 2017 nella sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano. Hans Heiss è stato salutato con una Standing Ovation dopo 14 mesi di co-portavoce. Sono seguite le votazioni.[...]
Salvata la pace domenicale

Salvata la pace domenicale

Legge omnibus: la Giunta provinciale voleva autorizzare i cantieri rumorosi anche nei giorni festivi. Grazie a un emendamento dei Verdi il passo è stato eliminato! Oggi si è riunita la 2 commissione legislativa del Consiglio provinciale per discut[...]
Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: il peggioramento delle conoscenze della seconda lingua tra gli/le studenti non è un incidente di percorso, ma un difetto del sistema Sudtirolo. Le proposte verdi. L’analisi approfondita realizzata da Kolipsi mostra un risultat[...]
Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

In questi giorni in Alto Adige si discute sul provvedimento spropositato e sproporzionato del Governo che prevede 12 vaccini obbligatori con multe draconiane in caso di inadempimento. Noi Verdi sudtirolesi ci siamo sempre impegnati per la libertà di [...]
Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
09/06/2017
10/06/2017
11/06/2017
29/06/2017