La Convenzione della maggioranza

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

DSC_0067Ieri sera il Consiglio Provinciale ha votato la legge sulla Convenzione dell’autonomia. La legge è stata scritta da SVP e PD, SVP e PD l’hanno votata. Da soli. Nonostante noi Verdi fossimo favorevoli al concetto di Convenzione (tant’è che avevamo consegnato un disegno di legge analogo 2 mesi prima della SVP), il modo di procedere a cui abbiamo assistito ci delude profondamente. Perché una Convenzione, così come viene concepita nella legge, necessita di una cultura politica specifica. La partecipazione richiede dai politici delle competenze nuove, diverse da quelle solite dei giochi di potere e del Do-ut-des. Al loro posto devono porsi l’atteggiamento dell’ascolto, l’umiltà, il rispetto delle idee altrui e la consapevolezza che le proposte degli altri possono anche essere più azzeccate delle proprie. La trattazione della legge sulla Convenzione in questo senso era un test per capire se questo nuovo spirito davvero c’è. Non lo si è percepito.

Non si è sentita nessuna brezza di novità, neanche un venticello di speranza.

Le proposte dell’opposizione sono state tutte respinte, alle solite, anzi, in parte nemmeno guardate. Non c’era nessun segnale della convinzione che le idee possano anche essere sviluppate insieme o che perlomeno possano essere valutate seriamente le idee degli altri. La maggioranza non era neanche in grado di correggere in modo coerente le proprie lacune e dimenticanze commesse nella scrittura. Gli 8 cittadini quindi resteranno schiacciati dai 3/4 di nomina politica all’interno della Convenzione. Le finalità, le modalità di lavoro, la conduzione della Convenzione restano vaghi. La scrittura della legge è rimasta al maschile – e dopo la vergognosa discussione sull’uso dell’italiano in Consiglio abbiamo assistito a un dibattito ancora piu imbarazzante sulle forme femminili nella lingua).

Con queste condizioni era prevedibile che la legge sarebbe rimasta una legge della maggioranza. Ci sono quindi tutti i peggiori presupposti per la Convenzione. L’autonomia delle cittadine e del cittadini e del pluralismo democratico si farà attendere ancora un bel po‘.

Consiglieri Provinciali Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba

Bolzano, 20 aprile 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

Partenza ecosociale verso gli appuntamenti elettorali - commiato e nuove elezioni all’assemblea provinciale verde

C’era un fitto ordine del giorno all’assemblea provinciale verde il 27 maggio 2017 nella sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano. Hans Heiss è stato salutato con una Standing Ovation dopo 14 mesi di co-portavoce. Sono seguite le votazioni.[...]
Salvata la pace domenicale

Salvata la pace domenicale

Legge omnibus: la Giunta provinciale voleva autorizzare i cantieri rumorosi anche nei giorni festivi. Grazie a un emendamento dei Verdi il passo è stato eliminato! Oggi si è riunita la 2 commissione legislativa del Consiglio provinciale per discut[...]
Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: il peggioramento delle conoscenze della seconda lingua tra gli/le studenti non è un incidente di percorso, ma un difetto del sistema Sudtirolo. Le proposte verdi. L’analisi approfondita realizzata da Kolipsi mostra un risultat[...]
Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

In questi giorni in Alto Adige si discute sul provvedimento spropositato e sproporzionato del Governo che prevede 12 vaccini obbligatori con multe draconiane in caso di inadempimento. Noi Verdi sudtirolesi ci siamo sempre impegnati per la libertà di [...]
Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
07/06/2017
09/06/2017
10/06/2017
11/06/2017