È tempo di cambiare!

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli

Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero essere la comprensione reciproca, la contaminazione culturale e il plurilinguismo. In Alto Adige/Südtirol si persiste in modo cocciuto nell’impostazione basata sulla divisione e sul vivere fianco a fianco. I sistemi scolastici restano separati, malgrado i richiami da parte della popolazione che richiede da tempo e con costanza modelli diversi.
Questo atteggiamento conservatore, avverso al rinnovamento, mostra ormai da tempo grossi limiti e le conseguenze negative sono ormai evidenti.
Già i risultati dello studio KOLIPSI mostrano in tutta la loro spietata durezza che la divisione tra i gruppi linguistici porta a paure, ignoranza e riduce le prestazioni linguistiche. Il fatto che oggi una classe di una scuola materna tedesca sia composta tutta da bambini e bambine non tedeschi mostra in tutta la sua contraddizione il collasso definitivo di questo sistema separato. I genitori si gestiscono ormai da tempo in modalità mutuo aiuto e iscrivono i loro bambini e le loro bambine nelle scuole materne dell’altra lingua. Non ci potrebbe essere segnale più chiaro da parte della popolazione. Da tempo lo avevamo previsto: ora siamo arrivati alla scuole plurilingue (però in modalità Do-it-yourself).
A ragione la Giunta si sente obbligata ad agire. Eppure rimane immobile nella sua impostazione. Invece di riconoscere i chiari segnali del tempo e di dare ascolto alle richieste da parte di molti genitori per un vero e funzionante sistema scolastico plurilingue, verranno presi dei provvedimenti rapidi e miopi per arginare il fenomeno. Il trend però proseguirà così che a breve o lungo termine sono pensabili solo due soluzioni: o si ricorrerà a persistenti strategie radicali e reazionarie – con le conseguenti arrampicate sugli specchi che in parte potranno anche mettere in discussione la libertà di scelta dei genitori prevista dallo Statuto di autonomia e il diritto allo studio previsto nella Costituzione; oppure la maggioranza oserà finalmente fare il passo nella direzione di un sistema scolastico e di formazione plurilingue, così come la società desidera da tempo.
Finora né la Giunta, né gli assessori Achammer e Tommasini hanno fatto una piega in questo senso. Chiediamo quindi di dare seguito finalmente alle richieste chiare di molti genitori e di progettare percorsi rivolti al futuro nella politica dell’istruzione della formazione, invece di fossilizzarsi nelle vecchie dinamiche e posizioni. I tempi per una scuola plurilingue, almeno come opzione, sono più che maturi.

24.07.2017

Brigitte Foppa
Hans Heiss
Riccardo Dello Sbarba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Mercatini di Natale: superati i limiti del sostenibile

Mercatini di Natale: superati i limiti del sostenibile

L'ultimo fine settimana ha stabilito nuovi record per i mercatini di Natale dell'Alto Adige: le città della provincia sono state invase da centinaia di migliaia di visitatori, migliaia di auto, autobus e camper hanno intasato strade e parcheggi. I[...]
Traforo Malles-Bormio: no a un treno-navetta per auto, bus e camion

Traforo Malles-Bormio: no a un treno-navetta per auto, bus e camion

https://youtu.be/VwCcJh_zApc Ieri a Malles l’assessore altoatesino Richard Theiner e il sottosegretario della Lombardia Ugo Parolo hanno presentato lo studio preliminare per un traforo sotto lo Stelvio. Lo studio ha valutato diverse ipotesi di [...]
Iscrizioni alle scuole materne: quanti nuovi problemi!

Iscrizioni alle scuole materne: quanti nuovi problemi!

Dopo il lamento dei mesi scorsi sul fatto che nelle scuole materne tedesche ci siano troppi bambini di altre lingue, la giunta provinciale ha deciso di centralizzare le iscrizioni. Si vuole arrivare a una più equa distribuzione dei bambini di varie l[...]
Con l’estate 2017 il turismo va a mille

Con l’estate 2017 il turismo va a mille

Il previsto record annuale ci dà l’occasione per cambiare rotta Alla fine della stagione 2017 il turismo sudtirolese ha ottenuto un altro record: grazie all’estate fortissima con 20,4 milioni di pernottamenti, l’intero anno 2017 supererà con agilità[...]
Ampio consenso per più sostegno all’imprenditoria femminile

Ampio consenso per più sostegno all’imprenditoria femminile

Accesa e bella discussione oggi in Consiglio provinciale su due nostre mozioni con cui abbiamo portato avanti il tema della valorizzazione e del sostegno all’imprenditoria femminile nella nostra provincia. La nostra richiesta per un „Sostegno concret[...]
Aeroporto: le promesse non bastano. Chi vuole gestire lo scalo deve sapere che la pista non potrà essere allungata

Aeroporto: le promesse non bastano. Chi vuole gestire lo scalo deve sapere che la pista non potrà essere allungata

Non è passato nemmeno un mese da quando il Presidente Kompatscher ha promesso pubblicamente che non ci sarebbe mai stato un allungamento della pista di decollo dell’aeroporto. La dichiarazione è stata fatta esattamente l‘8 novembre scorso, durant[...]
Glifosato: permesso prolungato. Un regalo per le multinazionali.

Glifosato: permesso prolungato. Un regalo per le multinazionali.

  Gli effetti del glifosato sono noti da tempo: dove viene utilizzato la biodiversità diminuisce drasticamente. L’erbicida uccide piante verdi naturali e così elimina l’habitat di altre forme viventi come insetti, rettili e uccelli, tutte[...]
I Verdi dell'Alto Adige sono ora membri dei Verdi Europei

I Verdi dell'Alto Adige sono ora membri dei Verdi Europei

Un grande successo e un ottimo risultato a Karlstad: il 100% dei delegati e delegate hanno votato per l'ammissione dei Verdi Grüne Verc nel Partito Verde Europeo. Da tanto tempo i Verdi dell'Alto adige si erano dati l'obbiettivo di essere ammessi [...]