IDEE

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Manifesto per un futuro equo

30kmh-Herz_farbig_Final_150x134Vivere sostenibile

Nell’attuale crisi economica e finanziaria la sostenibilità delle scelte politiche, economiche e sociali rischia di finire all’ultimo posto. Noi siamo al contrario convinti che la sostenibilità sia la sola autentica soluzione alla crisi. Avvertiamo la responsabilità per il nostro territorio, per le generazioni future e per gli altri paesi della Terra. La loro equa e libera evoluzione è gravemente ostacolata dalle politiche dei paesi industriali e dal loro stile di vita che depreda il pianeta. Noi siamo consapevoli delle relazioni che ci uniscono in questo unico pianeta e vogliamo di operare di conseguenza.

 

 pace_4Realizzare la convivenza

Siamo convinti che la convivenza tra persone di diverse lingue e culture sia una qualità fondamentale dell’Alto Adige e realizzarla è il nostro compito principale. Anche se richiede impegno, una convivenza riuscita è un’esperienza di profonda felicità. E’ una ricchezza per il futuro, alla cui realizzazione noi vogliamo lavorare intensamente. Vogliamo scambio, collaborazione, comprensione e dialogo interculturale in un Sudtirolo aperto, che realizza il proprio valore solo se è la casa di tutti e tutte.

 

scuoleGarantire la giustizia sociale

Ogni persona ha diritto a una vita dignitosa. Per questo vogliamo creare buoni e sicuri posti di lavoro, ridurre le differenze nella distribuzione della ricchezza e creare nuove forme di vita solidali che garantiscano pari opportunità tra i generi e tra le generazioni. L’istruzione pubblica e la possibilità di apprendere per tutto l’arco della vita sono condizione per una maggiore giustizia sociale. Altra condizione è un sistema sanitario pubblico universale di alta qualità.

 

BucaneveDare valore alla natura

Il clima e il paesaggio, la biodiversità e le risorse sono i tesori dell’area alpina. Noi mettiamo al primo posto la natura, difendiamo i beni comuni come l’aria, l’acqua e il suolo e vogliamo garantire che il loro uso sia sostenibile. Vogliamo difendere la bellezza dei paesaggi che ci ha regalato la natura e che sono arrivati intatti fino a noi contro la speculazione e la furia cementificatrice. Con l’uso pubblico dell’energia vogliamo tutelare la natura, servire la collettività e ostacolare l’avidità del puro profitto.

 

autonomiaSviluppare l’autonomia

Riteniamo che l’autonomia sia la forma di autogoverno ideale per realizzare la convivenza. Vogliamo che l’autonomia garantisca a tutti i cittadini e tutte le cittadine che vivono in Alto Adige i giusti diritti e la possibilità di sviluppare i propri talenti. Questa è l’unica via per un futuro prospero. Autonomia e democrazia sono inscindibili e si alimentano a vicenda. Vogliamo farle crescere insieme, ancora di più.

 

IdeeOsare più democrazia

Condividiamo il desiderio crescente di tanti cittadini e cittadine per maggiore democrazia e partecipazione. La politica calata dall’alto non funziona più. Con la democrazia diretta vogliamo assicurare, a partire dai Comuni, decisioni trasparenti e responsabili. A livello provinciale ci impegnamo per l’approvazione di una migliore legge per la democrazia diretta che rafforzi la partecipazione e i diritti dei cittadini e delle cittadine.

 

Ce ne abbiamo, di cose da dire:

Ritorno del lupo: le misure di prevenzione ci sono, ma in Alto Adige nessuno le adotta

Ritorno del lupo: le misure di prevenzione ci sono, ma in Alto Adige nessuno le adotta

La conferma ora è ufficiale: sebbene esistano misure efficaci per prevenire gli attacchi del lupo alle greggi e che esse siano finanziate generosamente dalla Provincia, in Alto Adige finora nessuno ne ha adottato neppure una. Sono queste le conseguen[...]
Mozione approvata: "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri"

Mozione approvata: "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri"

Siamo molto contente/i che la nostra mozione sia stata approvata! La Giunta provinciale ha accettato di avviare una campagna sia per informare uomini e giovani sul mestiere di maestro di scuola dell’infanzia o primaria, sia e per lottare contro gli s[...]
Proteggere le minoranze anziché la SVP nel parlamento italiano

Proteggere le minoranze anziché la SVP nel parlamento italiano

L’opposizione al completo (16 consigliere e consiglieri provinciali) chiedono una nuova e più giusta legge elettorale. Anche il Gruppo Verde ha partecipato oggi alla conferenza stampa comune e ha sostenuto in aula la mozione-voto unitaria. “Vogliamo [...]
Verità per i prodotti a marchio Alto Adige

Verità per i prodotti a marchio Alto Adige

Il marchio Alto Adige – Südtirol dovrebbe essere garanzia di qualità, origine e autenticità. La carne di maiale da cui vengono confezionati i salumi però, proprio come lo speck, può arrivare anche da fuori regione. È dunque impossibile per la [...]
Mozione: Ius soli - il parlamento concluda l’iter legislativo

Mozione: Ius soli - il parlamento concluda l’iter legislativo

Il Parlamento italiano sta discutendo un disegno di legge per istituire lo ius soli temperato e lo ius culturae per l’attribuzione della cittadinanza italiana a bambine e bambini nati e/o cresciuti sul territorio italiano. La situazione attuale A[...]
Paesaggio in pericolo – Interessi delle lobby sotto tutela

Paesaggio in pericolo – Interessi delle lobby sotto tutela

Un primo commento sulla nuova legge urbanistica Politica degli annunci e strategia della zebra: questi i principali punti critici sottolineati dai Verdi alla presentazione della nuova legge urbanistica „territorio e paesaggio“. Il processo che ha [...]
Interrogazione: Maestre tramutate in guardie sanitarie?

Interrogazione: Maestre tramutate in guardie sanitarie?

Dal gruppo di rappresentanza del personale pedagogico delle scuole materne (KAS) riceviamo una lettera piena di dubbi e domande sulla questione vaccini. Noi Verdi condividiamo pienamente le loro perplessità. Le maestre si chiedono, in vista dell’att[...]
Visite private contro le liste d’attesa – non è una buona soluzione

Visite private contro le liste d’attesa – non è una buona soluzione

Da tempo le pazienti e i pazienti sudtirolesi soffrono delle lunghe liste d’attesa nella sanità. Oggi veniamo a sapere dal direttore generale Schael e dalla Giunta che l’emergenza verrà affrontata con l’aumento delle visite private e che al momento s[...]