I Verdi costernati dalla scomparsa del presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Una vita politica breve e segnata dall’impegno:
I Verdi costernati dalla scomparsa del presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer

Sembra incredibile che il presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer sia scomparso improvvisamente in una battuta di caccia. Con la morte prematura del politico mocheno il Consiglio Regionale perde un presidente che ha dovuto, subito dopo il suo insediamento, gestire una delle più pesanti crisi del Consiglio Regionale. Lo ha fatto con determinazione e competenza, dimostrando le sue notevoli capacità di risoluzione dei problemi e mantenendo la sua autonomia nonostante resistenze anche pesanti.
Anche se la sua posizione politica non sempre era in sintonia con quella di noi Verdi, abbiamo un buon ricordo del suo modo deciso e il suo grande rispetto per l’istituzione del Consiglio Regionale, soprattutto però la sua grande cordialità, sincerità e il senso dell’umorismo.
Che dopo Seppl Lamprecht, morto nel 2010 come presidente designato del Consiglio Regionale, ora anche a Diego Moltrer sia stata riservata una dipartita così improvvisa, ci deve dare da pensare. Un ruolo politico forse non sempre è luogo di privilegio, ma talvolta può richiedere anche un prezzo molto, troppo alto.
Alla famiglia di Diego Moltrer, anzitutto a sua moglie, i figli e la mamma va il nostro sentito cordoglio. Conserveremo del presidente Diego una memoria di rispetto e stima.

Bolzano, 17. 11. 2014

Hans Heiss
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

Questa settimana il Consiglio provinciale si occupa della legge elettorale SVP per le elezioni provinciali. Già in commissione legislativa noi Verdi abbiamo sottolineato le gravi mancanze del disegno di legge. Dopo un lungo, ma costruttivo lavoro, an[...]
Posizione dei Verdi sulla Riforma delle indennità per gli organi del Consiglio e della Giunta provinciali

Posizione dei Verdi sulla Riforma delle indennità per gli organi del Consiglio e della Giunta provinciali

No alle nuove indennità per capigruppo e presidenti di commissione; quelle della giunta devono essere adeguate a tutte le altre regioni. Arriva finalmente in Consiglio provinciale la legge sulle indennità degli organi istituzionali. La legge fu disc[...]
Più orti didattici nelle scuole della provincia

Più orti didattici nelle scuole della provincia

La primavera è ormai sbocciata e il lavoro in campagna e negli orti è in pieno fermento. È tempo quindi di iniziare a seminare nuove idee anche in Consiglio provinciale. Con una mozione vogliamo promuovere la presenza e l'uso degli orti nelle scuole.[...]
Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]