Fondo Family: 50 milioni per famiglie ed economia locale. Come funziona e quali rischi?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Al Presidente
del Consiglio regionale

INTERROGAZIONE

Fondo Family: 50 milioni per famiglie ed economia locale.

Come funziona e quali rischi?

Riccardo_1Con le operazioni di parziale liquidazione del “fondo garanzia” per i vitalizi previste dalla legge nr. 6 del 2012 sono stati ricavati anche 50 milioni di euro per “finanziare interventi del pacchetto famiglia della Regione e investimenti per l’economia locale”. Come ciò avvenga è da approfondire.

Leggando quanto comunicato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, risulta che questi 50 milioni siano stati investiti anch’essi nel “Fondo Family” affidato a Pens Plan. In esso sono stati inizialmente riversati 81.318.341 euro, di cui poi 31.665.000 euro sono stati intestati ai 130 consiglieri e consigliere regionali interessanti dall’”attualizzazione” della quota rinunciata dei vitalizi. Le quote restate in capo al Consiglio Regionale sono definite “di classe A”, quelle intestate a consigliere e consiglieri di “classe B”.

Sarebbero dunque questi i circa 50 milioni “per interventi per le famiglie e l’economia locale”. Ma come funziona? E quali rischi o garanzie ha l’operazione?

Tutto ciò premesso,

Si chiede di sapere:

  1. Corrisponde al vero che gli annunciati 50 milioni “per finanziare interventi del pacchetto famiglia della Regione e investimenti per l’economia locale” corrispondono alla somma delle quote di “classe A” investita nel Fondo Family di Pens Plan e rimasta intestata al Consiglio Regionale?
  2. Come e con quali somme avviene il finanziamento degli “interventi del pacchetto famiglia della Regione e investimenti per l’economia locale”? Si utilizzano i proventi della gestione di questi 50 milioni? Oppure i 50 milioni vengono “liquidati” progressivamente in quote annuali?
  3. Quali interventi sono destinati ad essere finanziati con le somme in qualsiasi modo ricavate da questi 50 milioni?
  4. Esiste la garanzia di un risultato minimo di gestione positivo della gestione di questi 50 milioni?
  5. Esiste un piano finanziario per l’utilizzo di questi 50 milioni a favore delle famiglie e dell’economia locale, e se esiste, che cosa prevede?
  6. A quali condizioni Pens Plan gestisce questi 50 milioni? Si chiede copia del capitolato d’appalto e del contratto.
  7. Esistono garanzie differenti tra la gestione delle quote di classe A e quelle di Classe B? Se sì, quali sono le differenze?
  8. Che cosa succede se la gestione dei 50 milioni dà risultati negativi? C’è un piano predisposto per questa eventualità?

A termini di regolamento si chiede risposta scritta.

Cons. Regionali

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss
Brigitte Foppa

Bolzano, 17 marzo 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]