Energia: procedura d’infrazione UE 2011/2026

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

INTERROGAZIONE

Concessioni idroelettriche: Procedura d’infrazione UE 2011/2026 – Governo e Provincia hanno risposto?

GrosswasserkonzeptionenCon lettera del 26.09.2013 il Commissario europeo per il Mercato Interno Michel Banner ha inviato al ministro italiano Emma Bonino l’avviso della procedura di infrazione nr. 2011/2026 (“Normativa italiana in materia di concessioni idroelettriche – Costituzione in mora complementare”) riguardante norme di proroga o proroghe di fatto di grandi concessioni idroelettriche sia sul territorio italiano sia su quello della Provincia autonoma di Bolzano. Oggetto della procedura di infrazione europea sono infatti sia leggi nazionali sia leggi provinciali:

Il Decreto legge 22.6.12 nr. 83, “Misure urgenti per la crescita del paese”, il cosiddetto “Decreti Monti”.

La Legge provinciale nr. 4 del 1998 della Provincia di Trento.

La Legge provinciale nr. 7 del 2006, articolo 19 bis (introdotto dalla LP nr. 122/2010) della Provincia di Bolzano.

Tutte queste normative, secondo la Commissione Europea, hanno l’effetto di prorogare “automaticamente” concessioni idroelettriche ormai scadute (ad esempio le concessioni Hydros di Brunico, Visse, Marlengo), senza alcuna gara, e questo contrasta diverse norme europee sovra ordinate, tra cui l’articolo 12 della direttiva 2006/123/CE che vieta rinnovi automatici di qualsiasi autorizzazione per una determinata attività, oppure l’articolo 49 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea sul “diritto alla libertà di stabilimento” compreso il diritto a partecipare senza subire alcuna discriminazione a gare o rinnovi di concessioni come quelle idroelettriche.

Il Commissario Barnier dava all’Italia, e attraverso l’Italia anche alle province di Bolzano e Trento, due mesi di tempo per rispondere a questa notifica.

I due mesi sono scaduti il 26 novembre 2013, ma non si ha notizia delle risposte che sono state date.

Si chiede:

  1. Risulta che la Repubblica italiana abbia risposto alla citata procedura di infrazione europea?
  2. Se sì, quando e con quali argomentazioni? Si richiede gentilmente la trasmissione del documento o dei documenti con cui la risposta è stata redatta.
  3. La Provincia di Bolzano è stata consultata sulla vicenda? Se sì, ha trasmesso al Governo italiano e/o all’Unione Europea una sua risposta, o un qualsiasi documento o argomentazione che riguardi la procedura di infrazione citata o comunque le circostanze e le norme oggetto di tale procedura? Si richiede gentilmente la trasmissione del documento o dei documenti con cui la risposta o l’argomentazione della Provincia è stata redatta.
  4. A che punto è la procedura di infrazione? Vi sono stati altri passi formali, da parte dei soggetti coinvolti (governo italiano e province autonome)? Se sì, quali e quando, e con quali esiti? Si richiede gentilmente la trasmissione della documentazione esistente al proposito.
  5. A che punto è la procedura di infrazione?

Bolzano, 31.1.2014

Cons. Provinciali

Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]