Contro la violenza, rompere il silenzio

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

fiocco-bianco-violenza-donneAzioni concrete per contrastare la tratta e lo sfruttamento della prostituzione: mozione del Gruppo Verde in occasione dell’odierna “giornata del fiocco bianco”.
Ieri l’istituto provinciale di statistica ci ha ricordato che in quanto a violenza contro le donne la nostra provincia non è affatto un’isola felice: il 30% delle donne dichiara di aver subito violenza fisica o sessuale da partner, ex partner, conoscenti, colleghi di lavoro, parenti o sconosciuti. Si tratta sempre di violenza esercitata da uomini sulle donne. Anche i media nazionali e internazionali ci raccontano ogni giorno di violenze che vanno dalle forme più barbare dell’omicidio e dello stupro, delle percosse, alla costrizione e alla negazione della libertà negli ambiti familiari, sino alle manifestazioni di disprezzo del corpo femminile. Una recente ricerca del Consiglio d’Europa afferma che l’aggressività maschile è la prima causa di morte violenta e di invalidità permanente per le donne fra i 16 e i 44 anni in tutto il mondo.

Contro la violenza sulle donne gli uomini devono prendere la parola e assumersi la responsabilità che loro spetta. Non può esservi complicità o silenzio: la violenza nasce anche dall’indifferenza di chi intorno sa e vede, ma tace.
In occasione dell’odierna giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato una mozione che tocca uno degli aspetti di questa terribile realtà: la violenza legata allo sfruttamento della prostituzione. Le donne prostitute, spesso straniere, sono tra le più esposte e più deboli.
E’ un’illusione pensare – come fanno purtroppo molti uomini – che la donna che si prostituisce lo faccia per libera scelta. La realtà è ben diversa: nella maggioranza dei casi la prostituzione è legata alla povertà, alla violenza, alla tratta di esseri umani e allo sfruttamento. Gli uomini clienti di prostituzione di fronte a questa realtà spesso chiudono gli occhi, facendosi così oggettivamente complici della violenza.
La mozione dei Verdi propone alla Provincia un’azione di conoscenza e consapevolezza sulla realtà della prostituzione e della tratta e su quella del cliente di prostituzione in provincia di Bolzano, in modo che chi si trova di fronte a donne vittime di violenza, tratta e sfruttamento ne prenda coscienza e se ne assuma la responsabilità.

Bolzano Bozen, 25.11.2015

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss
Brigitte Foppa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Salvata la pace domenicale

Salvata la pace domenicale

Legge omnibus: la Giunta provinciale voleva autorizzare i cantieri rumorosi anche nei giorni festivi. Grazie a un emendamento dei Verdi il passo è stato eliminato! Oggi si è riunita la 2 commissione legislativa del Consiglio provinciale per discut[...]
Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: il peggioramento delle conoscenze della seconda lingua tra gli/le studenti non è un incidente di percorso, ma un difetto del sistema Sudtirolo. Le proposte verdi. L’analisi approfondita realizzata da Kolipsi mostra un risultat[...]
Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

In questi giorni in Alto Adige si discute sul provvedimento spropositato e sproporzionato del Governo che prevede 12 vaccini obbligatori con multe draconiane in caso di inadempimento. Noi Verdi sudtirolesi ci siamo sempre impegnati per la libertà di [...]
Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

Questa settimana il Consiglio provinciale si occupa della legge elettorale SVP per le elezioni provinciali. Già in commissione legislativa noi Verdi abbiamo sottolineato le gravi mancanze del disegno di legge. Dopo un lungo, ma costruttivo lavoro, an[...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
26/05/2017
27/05/2017
09/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)
10/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)