Censura e controllo degli ingressi

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

LandtagAudizione sulla riforma sanitaria: a proposito di trasparenza in Consiglio Provinciale

Su richiesta dei Verdi, domani si terrà l’audizione sulla riforma sanitaria. Tale audizione solleva tuttavia già in anticipo alcuni problemi e si rivela essere una cartina di tornasole della linea di trasparenza e dialogo tanto sbandierata dalla Giunta provinciale.

E così l’assessora ha deciso tutto da sola: l’ordine del giorno e i relatori che sono stati pescati tutti dalla schiera dei sostenitori della riforma. La nostra richiesta di invitare anche dei rappresentanti degli ospedali di Vipiteno, Silandro e San Candido è caduta nel vuoto. L‘impressione è dunque che domani dovremo prepararci a una manifestazione promozionale dell‘assessora.

Quello che è ancora più curioso è che l’assessora intende anche decidere chi dovrà essere il pubblico. Ci comunica infatti che in tribuna siederanno i suoi invitati e che i suoi collaboratori e le sue collaboratrici avranno l‘incarico di controllare la lista degli ospiti. Che l’esecutivo si metta a controllare chi ha il permesso o meno di entrare nel Consiglio ci sembra essere non solo una grave ingerenza nell‘istituzione democratica del Consiglio, ma anche una grave offesa del Consiglio come casa dei cittadini e delle cittadine.

A noi gruppi consiliari è stato permesso di invitare un/a esperto/a in qualità di consulente da far accomodare in tribuna. A causa di un malinteso, come Gruppo verde abbiamo provveduto a invitare due esperti/e e, con l’assenso degli altri gruppi dell’opposizione, abbiamo chiesto l’accredito per entrambi. In una ostinata esibizione di potere l’assessora insiste nel voler dare il permesso d’ingresso a una sola persona.

Allo sguardo dietro le quinte della nuova „offensiva trasparente e dialogica“ della Giunta va aggiunto che il gruppo della SVP ha fatto spostare il “dibattito di attualità” sulla riforma sanitaria previsto per il 2 dicembre, perché sarebbe stato troppo a ridosso dell’audizione.

Conclusione: censura e impedimento al dibattito sembrano essere ormai all’ordine del giorno. La valorizzazione del Consiglio provinciale con più democrazia, trasparenza e dialogo ce l’eravamo immaginata diversamente.

BZ, 26.11.2014
Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Il fango resta attaccato alla mano che lo lancia. I Verdi del Sudtirolo e i Verdi di Bolzano condannano l’azione leghista contro la collega Maria Laura Lorenzini

Oggi i consiglieri comunali della Lega a Bolzano hanno distribuito ai passanti delle finte banconote da 1000 Euro con l’immagine dell’assessora Maria Laura Lorenzini. Questa azione  vuole portare l’attenzione (e l’odio!) della gente sull’iniziativa[...]
Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota