Candidate e candidati per le elezioni provinciali incontrano le Donne Verdi

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Donne Verdi e candidate/iInsieme per una società più equa: candidate e candidati per le elezioni provinciali incontrano le Donne Verdi

Foto su Google+

Riconoscere e comprendere il punto di vista delle donne – per questo, e su richiesta bilaterale, si sono riuniti/e in questi giorni uomini e donne verdi, per discutere più approfonditamente sui temi femminili di cui il gruppo di lavoro delle Donne Verdi si occupa da oltre 10 anni.

Le Donne verdi si impegnano per una gestione attenta e sensibile del patrimonio naturale, per garantire pari opportunità a uomini e donne nella società e per migliorare la qualità della vita in ogni aspetto. Le Donne Verdi hanno elaborato richieste e misure basandosi sul loro manifesto politico e ne hanno discusso intensamente con le candidate e i candidati.

Particolarmente interessante è stato la discussione sulle richieste che riguardano l’economia, il lavoro e la qualità di vita: le Donne Verdi vedono questi concetti non come separati, ma come una unità – si tratta semplicemente del tempo della vita e di come impiegarlo. Bisogna iniziare dai datori e dalle datrici di lavoro e dalle piccole strutture organizzate sul territorio, poiché entrambe hanno una funzione decisiva.

Le priorità sono:

  • Condividere esperienze di vita: aumentare la possibilità di lavorare part-time per donne e uomini nel corso dei primi 3 anni di vita del bambino (75/75 invece che 50/100)
  • Promuovere la partecipazione: permettere gradualmente l’Audit Famiglia&Lavoro anche nelle aziende, applicarlo obbligatoriamente presso tutti gli enti pubblici e nelle commissioni politiche (consigli comunali, consiglio provinciale…)
  • Incoraggiare la sostenibilità: va promossa l’economia della condivisione attraverso progetti pilota (ad esempio prevedendo orti comunitari nell’edilizia)
  • Rompere l’isolamento: tramite l’istituzione in tutti i centri abitati di spazi gratuiti e autogestiti per favorire incontri e riunioni.

Siamo convinte che queste misure avranno un impatto positivo sulle persone e sull’economia, in quanto la qualità sia dei prodotti che dei servizi in generale sarà più alta e il tempo verrà vissuto in modo più libero e autodeterminato. Si tratta di un approccio sostenibile che ha come obiettivo modalità di lavoro più eque e un vivere comunitario sensato. “Le questioni di cui ci occupiamo riguardano tutti e tutte”, così concludono Evelyn Gruber-Fischnaller e Brigitte Foppa. “Come tali, le idee e le richieste delle Donne Verdi saranno inserite nel programma di lavoro per i prossimi anni.”

Evelyn Gruber Fischnaller, co-portavoce dei Verdi donne
Brigitte Foppa, capolista alle elezioni provinciali 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]
Convegno internazionale a Merano

Convegno internazionale a Merano

#greeningtourism – limiti e opportunità dello sviluppo turistico in Europa e sull’Arco alpino All Inclusive? Con questa domanda i Verdi del Sudtirolo hanno accolto una platea internazionale per analizzare il conflitto, ma anche le possibili simbio[...]
Ennesima omnibus

Ennesima omnibus

Meno diritti per le persone immigrate e meno garanzie sugli OGM per consumatori e consumatrici. La legge omnibus (LGE Nr. 125/17) è l’ennesimo esempio di come non si fa legislazione. Un anno fa, in occasione della omnibus precedente, il Gruppo Ver[...]
La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

Una piramide d’oro con la base d’argilla Dopo il dibattito in Commissione legislativa, giovedì 29 giugno la legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale approda in Consiglio provinciale. Le nostre valutazioni iniziali resta[...]
Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

All Inclusive? Nature and tourism between conflict and symbiosis – Questo è il titolo della conferenza internazionale organizzata dai Verdi sudtirolesi in collaborazione con i Verdi europei il prossimo fine settimana a Merano. Venerdì 23 giugno si[...]