Cambio del nome di Via Ploner a Vipiteno

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

È ora di agire. I fatti sono chiari e il caso viene seguito a livello internazionale.

Dopo ricerche approfondite da parte di diversi storici, un mese fa è stato reso noto anche in Sudtirolo che il compositore Johann Eduard Ploner (1894-1955) era un membro del partito nazionalsocialista e che anche la sua opera, almeno fino al 1945, è stata guidata e caratterizzata da idee e convinzioni antisemite.

In riconoscimento alla sua fama musicale, il comune di Vipiteno già da parecchio tempo ha dedicato una strada al musicista originario della cittadina e ora deve decidere se e come ritirare la dedica della strada, una volta esaminati attentamente i fatti. Il sindaco Fritz Karl Messner ha richiesto sí tutta la documentazione, ma non sembra avere fretta di prendere una decisione e di portare la discussione in consiglio comunale.

I Verdi consigliano al sindaco e al comune di muoversi in fretta e in modo inequivocabile e di non tirare per le lunghe le procedure per il cambiamento del nome della strada. I fatti parlano chiaro e dimostrano in maniera schiacciante la posizione di Ploner: quindi il riconoscimento pubblico con la dedica di una strada in suo onore non è più opportuno. Perfino l’associazione delle bande sudtirolesi si è espressa in modo molto chiaro: il musicista, che aderì già nel 1933 al NSDAP, si identificava in modo inquietante con il nazionalsocialismo.

Il ritiro della dedica a Ploner della strada di Vipiteno serve però anche come richiamo alla politica provinciale: affinché si possa procedere alla necessaria storicizzazione del monumento alla vittoria e degli altri monumenti fascisti, come il rilievo di Mussolin, è necessario il chiaro rifiuto del Nazismo e del Fascismo. A livello provinciale si deve quindi impostare una linea inequivocabile per la nomina di strade e piazze che ponga così il comune di Vipiteno davanti alle sue responsabilità che vanno oltre i confini del suo territorio. Anche per questo è necessaria una decisione chiara e veloce per il disconoscimento del nome.

Bolzano, 25. settembre 2013

Hans Heiss
Riccardo Dello Sbarba

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]
Convegno internazionale a Merano

Convegno internazionale a Merano

#greeningtourism – limiti e opportunità dello sviluppo turistico in Europa e sull’Arco alpino All Inclusive? Con questa domanda i Verdi del Sudtirolo hanno accolto una platea internazionale per analizzare il conflitto, ma anche le possibili simbio[...]
Ennesima omnibus

Ennesima omnibus

Meno diritti per le persone immigrate e meno garanzie sugli OGM per consumatori e consumatrici. La legge omnibus (LGE Nr. 125/17) è l’ennesimo esempio di come non si fa legislazione. Un anno fa, in occasione della omnibus precedente, il Gruppo Ver[...]
La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

La legge sulla dirigenza arriva in Consiglio provinciale

Una piramide d’oro con la base d’argilla Dopo il dibattito in Commissione legislativa, giovedì 29 giugno la legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale approda in Consiglio provinciale. Le nostre valutazioni iniziali resta[...]
Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

Natura e turismo, conflitto e simbiosi: conferenza internazionale a Merano con patrocinio verde.

All Inclusive? Nature and tourism between conflict and symbiosis – Questo è il titolo della conferenza internazionale organizzata dai Verdi sudtirolesi in collaborazione con i Verdi europei il prossimo fine settimana a Merano. Venerdì 23 giugno si[...]