Bolzano nelle mani di Benko?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

L’opzione Virgolo rafforza ancora di più le pressioni dell’investitore. Il consulente di Benko e presidente dell’università Bergmeister si trova in un chiaro conflitto di interessi.

passeggiata_virgoloIl pluri-investitore Renè Benko, grazie agli sforzi dell’operoso luogotenente Heinz Peter Hager, si è accaparrato anche una opzione d’acquisto di 38 ha di terreno sul Virgolo. Con la scusa di rivalutare la montagna trascurata di Bolzano, ora l’investitore ha in mano altri elementi per fare pressione sulla città e quindi realizzare il suo progetto del centro commerciale vicino alla stazione. La zona ricreativa con ristorante e area divertimenti sul Virgolo sarebbe proprio quel “regalo ai bolzanini” che gli assicurerebbe l’assegnazione dell’areale della stazione. Chi non ascolterebbe infatti le richieste di tal generoso mecenate e benefattore della città? A nessuno sembra importare che, così facendo, per dei vantaggi a breve termine, una buona fetta della città verrebbe privatizzata e così sottratta al diritto di pianificazione da parte del comune e dei suoi cittadini.
Ancor più dubbioso è poi il fatto che il prof. ing. Konrad Bergmeister, presidente dell’Università di Bolzano, si sia schierato come membro del gruppo per la pianificazione generale a favore del progetto. Come più alto rappresentante della “Libera” Università di Bolzano, Bergmeister ha il dovere etico di mantenere una posizione superpartes, soprattutto in questioni così centrali per la città di Bolzano. Se Bergmeister si esprime apertamente come promotore di Benko, viene messa in dubbio anche la neutralità della stessa Università. Già nella sua funzione di direttore del BBT, negando la pubblicazione dello studio sulla salute Public-Health-Studie, Bergmeister è andato contro i principi base della libertà di ricerca.
Con questo suo atteggiamento non è più adeguato a ricoprire la carica di Presidente dell’Università e per questo motivo riteniamo che la Giunta, per coerenza, non dovrebbe più rinnovare il suo mandato nel Consiglio dell’Università ormai a breve scadenza.

Brigitte Foppa Riccardo dello Sbarba Hans Heiss

Bolzano, 29 maggio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]