Ancora BBT

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

CANTIERE BRENNER BASISTUNNELI dubbi dei Verdi vengono confermati per l’ennesima volta

Dopo un lungo tergiversare finalmente è stato pubblicato lo studio sulla salute pubblica Public-Health-Studie del prof. Lercher di Innsbruck, il quale conferma tutti i dubbi che noi Verdi abbiamo espresso da sempre criticando l’insensatezza del Tunnel di base del Brennero.

In particolar modo viene sottolineato che i vari disagi per coloro che vivono lungo l’asse del Brennero non diminuiranno in maniera sostanziale anche dopo la costruzione del tunnel. L’impostazione della giunta provinciale, la quale sostiene che il trasferimento da strada su rotaia avverrà solo una volta compiuto il BBT (si veda il programma dell’SVP: “Il Tunnel di base del Brennero è il presupposto con cui si potrà obbligare il trasferimento del trasporto pesante dalla strada alla rotaia”), significa che la popolazione dovrà sopportare questa situazione di disagi per ambiente e salute ancora per parecchi anni. E lo studio ci dice pure che la situazione non cambierà anche a conclusione dell’opera! Inoltre è più che dubbio il modo in cui la SVP intende ottenere il passaggio obbligatorio dalla strada alla rotaia, se fino a ora non è nemmeno riuscita a ottenere dei costi reali di pedaggio che comprendano tutti i danni ambientali e per la salute. L’introduzione di questa misura porterebbe automaticamente alla riduzione di traffico “deviato”(che così seguirebbe una tratta più diretta, attraversando altri stati alpini, attualmente più costosi come la Svizzera) e costringerebbe i camionisti e i gestori della ferrovia a utilizzare meglio l’attuale capacità del trasporto su rotaia.

Alla luce delle nuove informazioni, questo progetto mastodontico sembra sempre più assurdo. Chiediamo al governo provinciale di cambiare al più presto direzione, anche se tardi, e di considerare un progetto meno costoso con meno effetti collaterali per la diminuzione del trasporto pesante sull’asse del Brennero. Citiamo qui solo la Borsa dei transiti alpini oppure il Mercato delle emissioni (Cap and Trade).

Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor, Co-portavoce provinciali dei Verdi Grüne Verc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Interrogazione: “Bike & Sci” nel parco naturale

Il 5 gennaio 2018, sull’Alpe di Siusi, si è tenuto l’evento “Bike & Sci”. La manifestazione, che vedeva in gara sulla pista Bullaccia una combinazione di motociclisti e sciatori, è stata organizzata dall’Alpe di Siusi Marketing Soc. coop. Da [...]
A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

A Bolzano il Vertice Euregio sul traffico: tre azioni concrete invece di inutili promesse

Se oggi i governatori dell’Euregio e gli/le assessori/e competenti di ambiente e trasporti si incontrano per un vertice su traffico e trasporti, vuol dire che tutti hanno preso atto della gravità della situazione del traffico sull’asse del Brennero: [...]
No thumbnail available
I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

I Verdi del Alto Adige – Südtirol con Liberi e Uguali

Il Coordinamento Provinciale dei Verdi ha deciso nella sua riunione di sabato, 30 dicembre, di aderire alla Lista „Liberi e Uguali“ guidata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. La decisione è stata [...]
Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

Pensiamo alle  conseguenze - Posizione dei Verdi sulla doppia cittadinanza 

  Partiamo dai fatti: già oggi in Europa migliaia di persone hanno un doppio passaporto. Ciò rispecchia a buon diritto la storia loro e della loro famiglia in un’Europa i cui confini sono stati continuamente attraversati. La nostra posizi[...]
Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

Il governo ÖVP-FPÖ in Austria è fatto: comincia una trasformazione blu-turchese della vicina Repubblica - con preoccupanti conseguenze per l'Alto Adige

I vertici di ÖVP e FPÖ hanno concluso velocemente la formazione del nuovo governo a Vienna. Esattamente due mesi dopo le elezioni, nasce il gabinetto Kurz-Strache. Con tre sorprese: tante nuove facce, una folta rappresentanza di donne nelle file dell[...]
Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Biotestamento: grazie a Mina Schett Welby

Per una volta, la politica italiana si è assunta grande responsabilità. Con il voto a larga maggioranza di questa mattina al Senato, il cosiddetto testamento biologico è finalmente legge. Pazienti irreversibilmente malati, le loro famiglie e gli oper[...]
Più che sicurezza ci vuole coraggio

Più che sicurezza ci vuole coraggio

Questa mattina si è concluso il dibattito generale sul bilancio provinciale. La presentazione di numeri e cifre offre a maggioranza e minoranza l’occasione per valutare il corso delle politiche attuate dalla Giunta provinciale negli ultimi quattro an[...]